Sfruttamento immigrazione clandestina: revoca dei domiciliari per Delogu - IVG.it
Cronaca

Sfruttamento immigrazione clandestina: revoca dei domiciliari per Delogu

Savona. E’ stata accolta la richiesta di revoca dei domiciliari presentata ieri dalla difesa di Davide Delogu, il sovrintendente 54enne della polzia di Stato, in servizio ad Alassio, finito agli arresti domiciliari con l’accusa di sfruttamento dell’immigrazione clandestina, legato all’attività della moglie, titolare di un’azienda agricola a Campochiesa.

L’uomo è dunque stato rimesso in libertà senza particolari obblighi. Il poliziotto era stato fermato il 19 luglio scorso e messo agli arresti domiciliari per reati connessi allo sfruttamento dell’immigrazione clandestina. L’agente del servizio investigativo della Polizia di Stato è accusato di aver fatto lavorare in nero degli extracomunitari nell’azienda agricola della moglie: cinque immigrati di origini albanesi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.