Regione, nasce l'Ufficio per la semplificazione normativa: soddisfazione di Confartigianato - IVG.it

Regione, nasce l’Ufficio per la semplificazione normativa: soddisfazione di Confartigianato

Regione Liguria

Genova. Confartigianato Liguria accoglie con soddisfazione l’apertura del nuovo Ufficio regionale per la semplificazione normativa, amministrativa, rapporti istituzionali e tutele, presentato oggi in Regione.

Il nuovo ufficio – la cui costituzione è stata inserita nel programma di governo della giunta regionale per il 2010-2015 – servirà a semplificare il rapporto tra la pubblica amministrazione e le imprese. Già in campagna elettorale, in occasione dell’incontro con Confartigianato Liguria, il presidente Burlando aveva per la prima volta espresso la volontà di prestare un forte impegno in favore della semplificazione.

«La riduzione degli oneri amministrativi per le imprese – dichiara Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – e la diminuzione dei costi diretti e indiretti che ne conseguono e che pesano sull’attività delle piccole imprese è un obiettivo fondamentale di buon governo. Ci impegniamo fin da ora a contribuire, in seguito a un attento screening territoriale, mediante proposte di semplificazione di atti e procedure vigenti».
In attesa che i principi dello Small business act – il documento redatto dalla Commissione europea sulla centralità delle Pmi e recepito a maggio dal governo – siano rapidamente applicati dalla Regione Liguria, l’Ufficio regionale per la semplificazione costituisce lo strumento idoneo per valutare le ricadute, in termini di rapporto costi/benefici, di tutti gli atti della pubblica amministrazione sulle piccole imprese, sia mediante una valutazione a posteriori del quadro normativo esistente, sia attraverso l’analisi in fase di elaborazione degli atti normativi e amministrativi, compresi quelli di programmazione e pianificazione.

Il presidente Grasso e i vertici di Confartigianato ribadiscono la propria disponibilità a individuare gli indicatori idonei sull’impatto della regolamentazione regionale sulle imprese artigianali, e ad avanzare concrete proposte per l’eliminazione delle attuali barriere burocratiche e regolamentative che oggi sono di ostacolo alle impresa.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.