Prosegue la campagna di sensibilizzazione “Alassio città degli animali”

Alassio città animali

Alassio. Prosegue ad Alassio, la campagna di sensibilizzazione dedicata all’amico dell’uomo a quattro zampe “il cane in città”, inaugurata all’inizio della stagione balneare con la firma del “Patto Zampascritto”, il codice di condotta per una città pulita e rispettosa dei migliori amici dell’uomo.

Lunedì 26 luglio, alle ore 18.00, in Costalupara, nel nuovo dog-park, Marco Anelli di Cani Gatti TV Channel, parteciperà all’iniziativa di promozione dell’abbecedario dei diritti e dei doveri degli animali.
Il nuovo spazio attrezzato, offre un luogo di svago agli amici a quattro zampe. Nell’area sono stati installati piccoli percorsi agilty completamente riservati ai cani.

“La campagna di sensibilizzazione Alassio Città degli animali” spiega l’Assessore all’Ambiente, Marco Salvo “è un progetto articolato che prevede azioni per la promozione di comportamenti rispettosi dell’ambiente urbano e la promozione di nuove strutture e servizi a favore degli animali. Abbiamo installato nella città colonnine con distributori di sacchetti e palette per le deiezioni canine, abbiamo aperto un parco dedicato completamente ai cani e nel contempo abbiamo promosso l’Abbecedario degli animali, un vademecum con consigli e regole di comportamento in materia di animali da compagnia e da lavoro.”

“La nuova stagione estiva” dice l’Assessore al Turismo e alla Cultura, Monica Zioni “si è aperta con la nascita di nuovo marchio “Alassio, Città degli Animali”, un contrassegno di qualità che sarà assegnato alle aziende e agli esercizi pubblici che garantiscono gli standard qualitativi indicati nell’Abbecedario del cane educato. Questa iniziativa ci permetterà di rafforzare il profilo della città nel mercato turistico dog-friendly, una nicchia in crescita, che riteniamo importante intercettare e far confluire sul nostro territorio.”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.