Cronaca

Omicidio Apricale: indagini concentrate nell’albenganese

Vincenzo Campana

Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire gli ultimi giorni di vita di Vincenzo Campana, il pregiudicato loanese di 58 anni ucciso a metà aprile in un bosco di Apricale, alle spalle di Sanremo.

Per farlo, stanno concentrando la loro attenzione nel territorio dell’albenganese, dal momento che qui vivrebbero alcuni malviventi con i quali la vittima aveva trascorso l’ultimo periodo della sua vita.  Gli inquirenti stanno cercando di capire il ruolo di queste persone nella morte del cinquantottenne, colpito alla testa con un oggetto contundente prima di essere infilato in un canale di scolo dagli assassini, che hanno infine dato fuoco al suo corpo.
Campana era noto in provincia di Savona per il carattere violento e una “carriera criminale” che spaziava dall’omicidio all’estorsione, dagli incendi alle sparatorie.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.