Lottizzazione abusiva al residence "Mimosa" di Spotorno: via al processo - IVG.it
Cronaca

Lottizzazione abusiva al residence “Mimosa” di Spotorno: via al processo

Toga giudice avvocato

Savona. Questa mattina in Tribunale a Savona si è aperto il processo per la vicenda della presunta lottizzazione abusiva del residence “Mimosa” di località Maremma a Spotorno. Unico imputato nel procedimento è Carlo Panero, 41 anni, in qualità di legale rappresentante della società “Marina srl” titolare della struttura ricettiva. Secondo l’ipotesi accusatoria era stata autorizzata per la costruzione di un unico residence (Rta) mentre, dai controlli effettuati dalla Procura e dalla polizia municipale sarebbe invece emerso che del residence turistico alberghiero non ci sarebbe traccia mentre gran parte della cinquantina di alloggio sarebbero stati venduti a singoli proprietari.

La legge non vieta che una società di più persone sia proprietaria di una Rta ma impone che sia, in effetti, esercitata l’attività ricettiva con un’unica gestione, strutture adeguate e con riscontri sull’ospitalità dei clienti. In località Maremma invece sarebbe stato realizzato, secondo quanto emerso dalle indagini, un condominio di seconde case.

Questa mattina, in aula, a testimoniare è stato chiamato, in qualità di commercialista della società, anche il sindaco di Borghetto Santiago Vacca. Il giudice ha poi rinviato il processo al prossimo ottobre.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.