Anpi, costituita la sezione Millesimo – Alta Val Bormida

Millesimo

Millesimo. Ieri, giovedì 15 luglio, alla presenza del presidente del Comitato provinciale Bruno Marengo, è nato ufficialmente a Millesimo la sezione Anpi Millesimo – Alta Val Bormida con la nomina dei membri del Comitato di sezione. Si tratta di Marco Chiriaco (presidente), Daniela Minetti (vice presidente), Silvana Ronco (segretario), Gianpiero Icardo e i revisori dei conti Ilaria Giribone, Alberto Longoni, Riccardo Righello, Riccardo Scaletta.

Partendo dalla richiesta di alcuni soci iscritti all’Anpi di altre sedi ma residenti a Millesimo, Murialdo, Roccavignale e Calizzano, si è arrivati in poco tempo a quota 25 iscritti, a dimostrazione del fatto che l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia ha una sana e robusta costituzione alla cui difesa molti cittadini vogliono collaborare.

Bruno Marengo ha ricordato che “oggi molti giovani aderiscono all’Anpi e grazie a questo scoprono pagine della storia del nostro Paese che non conoscevano, come quelle dell’estate del 1960, che alcuni ammiratori del ventennio fascista vorrebbero cancellare”.

Mauro Righello, sindaco di Millesimo e consigliere provinciale, ha sottolineato l’importanza della Memoria “per dare la possibilità anche alle giovani generazioni di interpretare quanto avviene nel presente, ribadendo le difficoltà che un amministratore pubblico incontra oggi nell’adempiere al giuramento fatto sulla Carta Costituzionale, visti anche tutti i tagli della Finanziaria che compromettono di fatto i dettami materiali della Costituzionale”.

L’intervento di Giampiero Icardo ha riportato l’attenzione sulla Resistenza che ogni giorno i lavoratori attuano per mantenere il proprio posto di lavoro senza doversi piegare a compromessi sui diritti fondamentali sanciti dalla Costituzione. Riccardo Scaletta ha proposto di sollecitare un intervento a livello di Consiglio regionale in merito all’intitolazione della nuova sede della Forestale di Lavagna al fascista Michele Menechini, maresciallo del Corpo forestale aderente alla Repubblica sociale italiana, ucciso il 23 giugno 1944 a colpi di arma da fuoco, fatto su cui l’Anpi è già intervenuta ma finora senza successo.

Prossimo appuntamento sarà presso la festa Democratica che il Circolo del Partito democratico di Millesimo terrà dall’11 al 15 agosto e dove l’Anpi sarà presente con un proprio spazio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.