Albenga Ztl, Ghiglione (Pd) risponde a Ciangherotti (Pdl)

Partito Democratico Pd

Albenga. “L’isterica e uterina replica dell’Assessore ai servizi sociali Eraldo Ciangherotti, la dice lunga sul nervosismo che aleggia nell’attuale Giunta Comunale – ha affermato il  consigliere comunale PD Tullio Ghiglione. “Da parte mia, non ci sono stati attacchi personali nei confronti né del Sindaco e né tantomeno dell’Assessore Diego Distilo.Svolgo il mio ruolo di consigliere comunale di minoranza e pertanto dove rilevo delle situazioni anomale non mi sottraggo a segnalarle ed a proporre eventuali soluzioni alternative”.

“Nel caso specifico – prosegue Ghiglione – non ho espresso un giudizio negativo sulla scelta di avere istituito la ZTL, ma piuttosto sulle modalità con la quale tale scelta è stata adottata.Su una scelta di questo tipo, che incide sulla viabilità, andava effettuata una campagna di informazione preventiva e necessariamente parecchio tempo prima, successivamente si sarebbe dovuto prevedere un adeguato sistema di segnaletica che avvertisse gli automobilisti a non recarvisi e predisporre adeguate pattuglie di Vigili Urbani volte a controllare adeguatamente i flussi di traffico veicolare.Purtroppo di tutto ciò non è avvenuto nulla, con l’inevitabile conseguenza di avere creato un grande ingorgo di autovetture, di moto con tantissima gente bloccata e arrabbiata. E’ andata bene che non si sia verificato alcun incidente e/o che qualcuno si fosse fatto male”.

“La viabilità non è un gioco, quando la si affronta necessita effettuare gli adeguati studi preventivi, gli esperimenti si possono anche  fare, ma in periodi non concomitanti con altre manifestazioni che comportano grandi affluenze di persone. Pertanto – conclude il capogruppo Pd – rimango profondamente amareggiato dalle violente  parole espresse dall’assessore nei miei confronti, che denotano un  ingiustificato atteggiamento rancoroso, forse derivate dalle osservazioni che gli avevo a suo tempo formulato nel merito della sua delega. Diversamente dal Sig.Eraldo Ciangherotti, non sono rancoroso e dimentico in fretta, auspico pertanto, che il confronto possa svolgersi con toni più moderati e nel reciproco rispetto”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.