Albenga, accordo con il Demanio: il commento del sindaco Guarnieri

Albenga - veduta aerea

Albenga. “Si tratta di un importante e decisivo passo in avanti nell’iter per l’acquisizione della ‘Turinetto’, oltre che per le altre aree di interesse dell’amministrazione, raggiunto grazie agli sforzi dell’Arch. Granata, e grazie al buon senso di tutte le forze politiche ingaune, maggioranza e minoranza unite, che negli anni hanno lavorato insieme per procedere nella giusta direzione”. Con queste parole, il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri commenta la firma del Programma Unitario di Valorizzazione avvenuta con il Demanio e la Regione Liguria.

Il Sindaco, accompagnata dall’Arch. Sandra Granata, Direttore dell’Ufficio Comunale di Pianificazione, e dal geom. Manuel Barbo, Consigliere Comunale con delega al Demanio, si è recata a Genova, presso la Regione Liguria, per firmare l’Accordo Attuativo del Programma Unitario di Valorizzazione tra Agenzia del Demanio e Comune di Albenga.

Tra gli immobili oggetto del PUV, vi sono nel territorio del Comune di Albenga cinque beni di proprietà dello Stato, oggetto dello Studio di fattibilità in quanto suscettibili di essere interessati da progetti di rifunzionalizzazione in senso residenziale, terziario, produttivo, turistico-ricettivo e servizi, in particolare il compendio denominato “Caserma Piave” in Via Aurelia, zona Vadino, il compendio denominato “Caserma Turinetto” in Via Piemonte, zona Regione Bagnoli, il compendio denominato “Magazzini di Artiglieria”, ubicato in Regione Prato Grande, frazione di Campochiesa, il compendio denominato “Sedime Deposito Munizioni Terraconiglio”, ubicato in Regione Uliveto Terraconiglio, frazione Salea e il compendio denominato “Poligono TSN”, ubicato in Regione Cave, frazione Salea.

Dallo studio di fattibilità approvato con l’intesa istituzionale tra Regione Liguria e Agenzia del Demanio, è emerso che tre tra i beni immobili possono essere adeguatamente valorizzati, ovvero la Caserma Piave, i Magazzini di Artiglieria e il Sedime Deposito Munizioni Terraconiglio. In seguito, il Comune di Albenga ha adottato (con delibera di Consiglio Comunale n. 62 del 07/10/2009), specifiche varianti parziali allo strumento urbanistico generale, nell’ambito delle quali ha recepito le risultanze dello Studio di Fattibilità e ha, altresì, manifestato la volontà di acquisire il compendio “Caserma Turinetto”, al fine di realizzarvi un polo scolastico. Successivamente, nell’ottobre 2009, il Comune di Albenga ha confermato la volontà di acquisire la “Turinetto”, manifestando altresì l’interesse all’acquisto dei Magazzini di Artiglieria e del Poligono TSN. Lo scorso 24 giugno, con una nota protocollare (n. 27864) il Comune di Albenga ha quindi confermato la volontà di acuisire i compendi denominati “Caserma Turinetto”, “Magazzini di Artiglieria” e “Poligono TSN”, manifestando altresì l’interesse all’acquisto del “Sedime Deposito Munizioni Terraconiglio”, chiarendo comunque che, per motivi di ordine contabile-finanziario, l’acquisto dei predetti beni potrà avvenire solo coerentemente con la possibilità di procedere alla compensazione del relativo prezzo con la quota premiale spettante al Comune (ai sensi dell’art. 3, comma 15, del D.L. n. 351/2001).

In considerazione delle finalità istituzionali che il Comune di Albenga intende soddisfare, l’Agenzia del Demanio si è detta disponibile a favorire l’acquisizione in proprietà a termini di legge da parte del Comune. Quindi con il documento firmato a Genova, ai fini dell’attuazione del PUV, le parti si sono accordate per portare a compimento il percorso di valorizzazione per quanto concerne la Caserma Piave, i Magazzini di Artiglieria e il Sedime Deposito Munizioni Terraconiglio. Al Comune di Albenga, in attuazione del Protocollo di Intesa tra Ministero dell’Economia e delle Finanze, Agenzia del Demanio e Regione Liguria, per effetto delle operazioni di valorizzazione, nel caso di alienazione sul mercato dei beni, sarà assegnata una quota, non inferiore al 5% e non superiore al 15% del ricavato attribuibile alla rivendita sul mercato dei beni valorizzati, sulla base dei criteri allegati alla sopraccitata Intesa.

L’Agenzia del Demanio procederà inoltre all’attivazione delle procedure per l’immissione sul mercato della Caserma Piave, e porrà in essere tutte le attività di propria competenza al fine di cedere in proprietà al Comune di Albenga la Caserma Turinetto, i Magazzini di Artiglieria, il Poligono TSN, il Sedime Deposito Munizioni Terraconiglio. L’importo che il Comune dovrà corrispondere a titolo di prezzo per l’acquisizione in proprietà de beni sarà stabilito dalla Commissione per la verifica di congruità delle valutazioni tecnico-economico-estimative, operante presso l’Agenzia del Demanio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.