Savona, educazione alimentare nelle scuole: progetto Coldiretti - IVG.it

Savona, educazione alimentare nelle scuole: progetto Coldiretti

Manifestazione Coldiretti

Savona. Si terrà domani mattina (martedì 8 giugno), con inizio alle ore 9 e 30, presso la Sala Mostre della Provincia di Savona la presentazione degli elaborati delle studenti che hanno partecipato all’iniziativa della Coldiretti “Okkio alla merenda”, un progetto di educazione alimentare promosse nelle scuole.

“Il presente progetto di educazione alimentare rappresenta il logico proseguimento di quello promosso nello scorso anno scolastico 2008-09 e concluso con la pubblicazione del volume “Mangiar sano è un gioco da ragazzi” afferma in una nota la Coldiretti Savonese.

“Sempre nell’ottica della prevenzione dell’eccesso ponderale e delle malattie dismetaboliche e cardiovascolari che ne conseguono, nell’anno scolastico 2009-10 si intende realizzare nella pratica quotidiana alcune delle azioni salutari prese in esame durante lo scorso anno solo dal punto di vista teorico”.

“E’ scientificamente dimostrato infatti che semplici e pratiche iniziative a favore di una sana alimentazione costituiscono strumenti essenziali per la promozione di stili di vita sani nei ragazzi e nei loro familiari”.

Obiettivo del progetto promuovere le produzioni agricole locali ed il loro valore nutrizionale; la qualità dei prodotti agroalimentari primari, trasformati e conservati; la stagionalità dei prodotti ortofrutticoli; la tutela dei consumatori. 16 in tutto gli istituti scolastici coinvolti nell’iniziativa. A concludere i lavori che verranno illustrati nel corso della mattinata il presidente provinciale della Coldiretti Paolo Calcagno.

Per analizzare la conoscenza delle corrette abitudini alimentari è stato realizzato uno studio preliminare attraverso un semplice questionario analizzato dal gruppo di lavoro composto da Asl 2 Savonese, Camera di Commercio e Provincia di Savona.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.