Rapina a "vu' cumprà": la Procura "si appella" contro la scarcerazione dei bulletti - IVG.it
Cronaca

Rapina a “vu’ cumprà”: la Procura “si appella” contro la scarcerazione dei bulletti

Savona. Il sostituto procuratore di Savona Giovanni Battista Ferro ha deciso di appellarsi al Tribunale del Riesame di Genova  contro la scelta attuata dal gip che, dopo aver convalidato gli arresti, ha rimesso in libertà i due giovani piemontesi che, domenica pomeriggio, hanno tentato di impossessarsi della merce di un “vu’ cumprà” di origine senegalese sulla spiaggia di Bergeggi.

Per quel fatto (il senegalese, oltre ad aver subito una tentata rapina è stato anche pesantemente insultato) i due bulletti (Michael M., 20 anni, di Antignano di Asti e Vito C., 23 anni di Torino) erano stati fermati per rapina impropria e poi rimessi in libertà su decisione del gip. Vista la gravità dell’episodio, la Procura savonese, che ritiene la scarcerazione una misura inadeguata rispetto alla gravità del fatto commesso, vuole vederci chiaro e si è così appellata al tribunale genovese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.