Rapina a "vu' cumprà": davanti al gip i 2 giovani piemontesi arrestati a Bergeggi - IVG.it
Cronaca

Rapina a “vu’ cumprà”: davanti al gip i 2 giovani piemontesi arrestati a Bergeggi

Savona - Tribunale

Savona. Saranno interrogati domani mattina, per la convalida dell’arresto, dal giudice per le indagini preliminari Barbara Romano, Michael M., 20 anni, di Antignano di Asti e Vito C. di 23 di Torino, i due giovani piemontesi che, ieri pomeriggio, hanno tentato di impossessarsi della merce di un “vu’ cumprà” di origine senegalese a Bergeggi e sono finiti in manette con l’accusa di rapina impropria.

I ragazzi finiti in manette hanno prima finto di voler aiutare il senegalese a nascondere la merce dal controllo dei carabinieri, che in realtà non c’erano, e poi hanno tentato di tenersi i vestiti. I bulletti lo hanno sfidato a chiamare i carabinieri, forti del fatto che lo straniero stesse vendendo merce falsa, e gli hanno rivolto insulti razzisti. A quel punto sia il “vu’ cumprà” sia gli altri bagnanti indignati del comportamento dei giovani hanno chiamato i carabinieri che hanno portato i protagonisti della triste scenetta in caserma. Alla fine, al senegalese, risultato in regola con i documenti, è stata solo sequestrata la merce.

Oltre ai due giovani il gip Romano ascolterà anche A.S., il 23enne di origini marocchine, finito in manette ad Alassio con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Aliquota Radiomobile lo hanno trovato in possesso di 10 dosi di cocaina e 300 euro in contanti provento dell’attività illecita.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.