Pietra, Pdl: “Sì al confronto, no a rivendicazioni personali”

Pietra L. La costituzione del polo di centro destra pietrese e l’azione politica dell’ex onorevole Enrico Nan con la compagine “Generazione Italia” sta creando fermento all’interno del Pdl pietrese. E’ lo stesso coordinatore cittadino Edoardo Ciribì ad intervenire nel dibattito: “A Pietra Ligure, Il Popolo della Libertà alle ultime elezioni regionali, così come alle elezione provinciali dell’anno precedente, è risultato il partito largamente più votato”.

“Un anno fa, alle elezioni comunali, la lista Pdl-Lega Nord  è vero che ottenne poco più del 18%, ma va ricordato una volta per tutte a chi continua a far finta di dimenticarsene, che proprio in quella occasione, nell’eterogenea lista antagonista che è poi risultata largamente vincitrice, si erano candidati almeno sei appartenenti all’area del centro-destra dei quali almeno tre sono sostenitori proprio del Pdl”.
  
“Comunque sia il Circolo di Pietra Ligure del Popolo della Libertà auspica ancora che si possano riunire coloro che si riconoscono nell’area del centro destra ed a tal fine si rende disponibile ad includere tutti quelli che ne vogliono fare parte, senza escludere nessuno” prosegue ancora Ciribì.

“Il Pdl si conferma aperto a qualsiasi tipo di confronto democratico tanto sugli aspetti ideologici, quanto su quelli politici e programmatici, ma il confronto deve incentrarsi sul miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini e non deve scadere in prevaricazione personale, rivendicazione di ruoli, considerazioni e privilegi che fanno ormai parte della politica del passato” conclude l’esponente pietrese del Pdl.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.