Commercio: Savona risale nei consumi primaverili - IVG.it
Economia

Commercio: Savona risale nei consumi primaverili

savonacampanassa

Savona. La ripresa dei consumi che, a livello nazionale, si era timidamente affermata negli ultimi mesi del 2009, ha già fatto registrare una frenata nella primavera del 2010. A dimostrarlo è l’Indice della domanda (Icc) elaborato dalla Confcommercio su scala nazionale. I dati di aprile, infatti, segnano, rispetto allo stesso periodo del 2009, un calo dell’1,6 per cento. Secondo gli studi di Confcommercio, i consumi sono calati non solo nel valore (meno 0,7), ma anche nella quantità con un meno 2,2 per cento, nonostante il ritocco ai prezzi sia stato contenuto. In calo anche il consumo di alimentari (meno 2 per cento) e dei settori abbigliamento e calzature (meno 0,6 per cento). Una battuta d’arresto che preoccupa, ma che, secondo il presidente di Confcommercio della provincia di Savona, Vincenzo Bertino, non tocca la Liguria e, in particolare, il territorio savonese.

“Gli studi Icc di Confcommercio nazionale – ha detto Bertino – sono estremamente seri e soprattutto estremamente realistici, tanto che, nel momento del consuntivo, la forbice tra gli elaborati e il dato finale è minima. Si tratta, quindi, di dati precisi che però fotografano la situazione nazionale, dove molte regioni stanno oggi affrontando uno stato di crisi ancora profondo. Diversa la situazione ligure e savonese”.

Secondo Bertino il territorio savonese e, in generale, la Liguria hanno dovuto fare i conti con una dura crisi strutturale locale che ha colto il territorio con un certo anticipo rispetto ad altre realtà e, per questo, oggi in parte superata trovandosi così in una situazione di minor difficoltà rispetto al quadro nazionale. “Anche da noi – ha detto Bertino – le difficoltà non sono terminate, ma l’andamento dei mesi primaverili ci permette di guardare con un certo ottimismo al futuro. Certamente, capiremo se la crisi è stata superata soltanto dopo aver monitorato l’andamento dei mesi di maggio, dell’estate e soprattutto l’avvio dell’autunno, ma attualmente, nonostante ci siano ancora rallentamenti, il quadro non è negativo come in precedenza”. Il presidente di Confcommercio provinciale sottolinea come la crisi abbia contratto i consumi anche sul territorio savonese, senza però giungere a quella paralisi che si è verificata in altri ambiti. Timidi segnali positivi che, tuttavia, per acquistare un peso significativo dovranno essere confermati dal bilancio della stagione estiva e soprattutto dall’andamento economico autunnale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.