Sport

Calcio, il Savona manca l’ultimo traguardo: scudetto al Montichiari (foto)

Savona. La lunghissima stagione del Savona Fbc si è chiusa con una giornata storta. Allo stadio Morgagni di Forlì gli striscioni sono stati sconfitti senza appello dal Montichiari: 3 a 0 il risultato finale. Va così ai bresciani la poule scudetto e il titolo di campione d’Italia dilettanti.

Una disfatta che non intacca una stagione straordinaria, culminata con il traguardo che più contava: la promozione in Seconda Divisione. Oggi è mancata la ciliegina sulla torta, ma poco importa: presto sarà già tempo di iniziare la nuova avventura, prima con la Coppa di Lega Pro e poi con il campionato.

Sono circa un centinaio i tifosi savonesi giunti a Forlì per seguire l’ultimo atto di una stagione fantastica. Prima della partita l’allenatore Salvatore Iacolino va sotto il loro settore per salutarli. Oggi si chiude la sua prima e unica stagione sulla panchina degli striscioni. Una sola annata nella quale ha lasciato un ricordo indelebile nei tifosi, non solo per i risultati ma anche per il suo stile.

I giocatori si affrontano diretti dall’arbitro Raffaele Losito della sezione di Pesaro, coadiuvato dagli assistenti Angelo Bonafede della sezione di Bologna e Marco Corso di quella di Carrara.

La squadra savonese scende in campo determinata a centrare il traguardo, ma si scontra presto contro una rivale molto arroccata. Le due formazioni fin dai primi minuti mostrano di equivalersi. Il primo tentativo è un tiro di Zirilli che non va a buon fine. Poco prima della mezz’ora è Bruni, l’uomo che aveva sbloccato la semifinale con il Pisa, ad andare vicino al goal ma non ha fortuna. Unico ammonito nel primo tempo è il savonese Ponzo. La prima frazione termina a reti inviolate, proprio come si era chiuso, sei giorni fa, l’incontro tra le stesse Montichiari e Savona valido per il girone di prima fase.

In avvio di ripresa c’è la svolta. Al 2° il Montichiari conquista un calcio di rigore per un contrasto tra Bruni e Ferrari; quest’ultimo lo trasforma. Passa una decina di minuti e i rossoblu raddoppiano ancora con Ferrari. Il Savona, annichilito da un inizio di seconda frazione disastroso, prova a reagire. Ma spreca l’opportunità buona: Marrazzo sbaglia un penalty, assegnato per fallo di mano di Zaffagnini. Sul rapido cambio di fronte arriva il tris dei bresciani, sempre ad opera di Ferrari: partita finita. Le due squadre, provate da una stagione interminabile, non hanno più nulla da dare. Gli ultimi minuti non regalano emozioni ed è il Montichiari a potersi fregiare del titolo tricolore.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.