Albenga, tutto pronto per il convegno sull'ex convento di San Domenico - IVG.it
Altre news

Albenga, tutto pronto per il convegno sull’ex convento di San Domenico

Albenga

Albenga. Albenga. Prenderà il via domani e proseguirà per tutta la giornata di sabato, presso Palazzo Peloso Cepolla, Piazza San Michele, 12, avrà luogo il convegno “San Domenico di Albenga”, organizzato dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri, con il patrocinio del Comune di Albenga. Nella giornata di domani, che avrà inizio alle ore 16, porteranno i loro saluti: Cosimo Costa, Presidente dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri; Rosy Guarnieri, Sindaco di Albenga; mons. Mario Oliveri, Vescovo della Diocesi di Albenga – Imperia; Maurizio Galletti, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria; Filippo Maria Gambari, Soprintendente per i Beni Archeologici della Liguria; Giorgio Rossini, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria; Bruno Ciliento, Soprintentende per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici; Francesca Imperiale, Soprintendente Archivistico per la Liguria; Angelo Berlangieri, Assessore al Turismo e Cultura della Regione Liguria; Livio Bracco, Assessore alla Cultura della Provincia di Savona; Sergio Savoré, Consigliere Comunale con delega a San Domenico.

Al termine dei saluti, prenderanno il via gli interventi, con Giorgio Rossini, Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria, con una relazione dal titolo “Tracce per uno studio della storia dell’architettura domenicana in Liguria”, e p. Costantino Gilardi o.p., Archivista della Provincia di San Domenico in Italia, con la relazione “Liturgia, vita comune e spazi architettonici”.

Il giorno seguente, a partire dalle ore 9,30, con Tiziano Mannoni a presiedere, sarà la volta degli interventi di: Josepha Costa Restagno, Istituto Internazionale di Studi Liguri, “Il convento e la topografia cittadina: insediamento e strutture”; Valeria Polonio, Università di Genova, “Domenicani nel medioevo ingauno: prediche di ampio respiro”; Giorgio Barbaria, Istituto Internazionale di Studi Liguri, “La chiesa domenicana e i documenti post-tridentini”; Massimo Bartoletti, Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantrpologici della Liguria, “L’arredo pittorico: una prima ricognizione”; Bruno Schivo, Istituto Internazionale di Studi Liguri, “Tra le iscrizioni ingaune: il padre Salomonio e il recupero delle antichità ingaune”; Patrizia Valdiserra, Istituto Internazionale di Studi Liguri, Comune di Albenga, “I libri del San Domenico: dalla soppressione di un Ordine alla dispersione di un fondo”.

Nel pomeriggio, con Valeria Polonio a presiedere, interverranno: Riccardo Musso, Istituto Internazionale di Studi Liguri, Comune di Albenga, “La soppressione napoleonica e le successive trasformazioni dell’edificio”; Maria Celeste Paoli Maineri, Istituto Internazionale di Studi Liguri, “Dalla ricerca storico-archeologica al Museo. Nino Lamboglia: Albenga e i suoi musei”; Tiziano Mannoni, Istituto Internazionale di Studi Liguri, ISCUM, “Proposte sul futuro del monumento”. Seguirà una discussione, che concluderà la due giorni dedicata al complesso di San Domenico.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.