Albenga, inaugurato nuovo SerT: ecco i dati su droga e alcol - IVG.it

Albenga, inaugurato nuovo SerT: ecco i dati su droga e alcol

Albenga. Taglio del nastro questa mattina per la nuova sede albenganese del SerT, la Struttura dell’Asl 2 Savonese, diretta dalla Dott.ssa Francesca Romani,  che si occupa di tossicodipendenze. Alla cerimonia hanno preso parte il Direttore Generale della Asl 2 Flavio Neirotti, il sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, accompagnata dal vice sindaco Schneck e l’assessore Ciangherotti, oltre alla dirigenza dell’azienda sanitaria savonese.

La sede, intitolata al dott. Nicola Franconieri, scomparso prematuramente del 2001 (erano presenti la moglie e i due figli), si trova al primo piano della palazzina di Via Martiri della Foce 70, nella zona adiacente all’ospedale Santa Maria di Misericordia.

Nei locali inaugurati ufficialmente oggi, gli 11 operatori dell’azienda sanitaria troveranno spazi più ampi, moderni e confortevoli rispetto alla precedente sede. L’importo dei lavori di completamento edile e di adeguamento degli impianti si aggira intorno ai 100.000 euro. Un investimento che la direzione dell’azienda sanitaria Savonese ha programmato per l’importanza dei servizi e la delicatezza delle situazioni che il SerT da sempre gestisce con grande professionalità.

Nel corso della presentazione della nuova struttura sono stati rimarcati il ruolo dei SerT nella riduzione del consumo di droghe, confermando il trend nazionale, in particolare tra i giovani, oltre alla collaborazione con le forze dell’ordine che operano sul territorio. Preoccupazione è stata invece espressa sul fronte del possibile taglio di risorse per la sanità, che andrebbe ad incidere anche sulle strutture di assistenza e recupero come appunto i SerT.

Sono in tutto 355 gli utenti del SerT di Albenga, 202 tossicodipendenti, 66 in appoggio, 85 alcolisti e due tabagisti. 25 i pazienti inseriti in Comunità Terapeutiche regionali, due in quelle extra regionali. Otto le borse di lavoro assegnate nei programmi di recupero. 41 sono i pazienti seguiti presso il carcere di Savona, 162 le consulenze per patenti e porto d’armi, 25 le consulenze presso strutture sanitarie.

Sul fronte degli altri dati: 13.448 visite e colloqui, 14.331 esami, procedure cliniche e somministrazioni; 294 interventi psicoterapeutici; 2.309 relazioni, certificazioni, prescrizioni; 70 accompagnamenti; 4.956 tra riunioni cliniche, interventi di rete e altro. Tempo medio tra la richiesta erogazione di assistenza e la prima prestazione tecnica per tossici e alcol dipendenti varia da 0 a 4  giorni. 248 infine gli studenti interessati dall’attività di prevenzione messa in piedi dal Sert, 383 le persone raggiunte sul territorio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.