Via a "Cantare e portare la Croce": prima rassegna di cori negli oratori diocesani - IVG.it
Altre news

Via a “Cantare e portare la Croce”: prima rassegna di cori negli oratori diocesani

Coro lirico Monteverdi

Savona. Sabato prossimo, 8 maggio, alle ore 21, presso l’oratorio di Nostra Signora di Castello a Savona, appuntamento con una serata di musica con il Coro Polifonico di Valleggia (diretto da Marco Siri) e la Corale “Santa Maria” di Cogoleto diretta da Raffaele Cattani che saranno rispettivamente accompagnati da un gruppo di giovani e valenti organisti e da un quartetto d’archi. Protagonista la musica sacra con autori tra cui Palestrina, Bach, Cherubini.

L’appuntamento costituisce la serata di apertura di “Cantare e portare la Croce”, la prima rassegna di cori negli oratori diocesani, evento inedito sul nostro territorio che andrà in scena in questo mese di maggio, organizzato dal Priorato diocesano delle confraternite, in collaborazione con la diocesi di Savona-Noli e il neonato il Coordinamento delle corali. Non a caso la rassegna inizia nell’Oratorio di Nostra Signora di Castello, il più antico della diocesi fondato nel lontano 1260.

L’evento fa infatti parte della manifestazioni per il 750° anniversario della presenza confraternale sul nostro territorio e ha inoltre il patrocinio della Provincia di Savona e dei Comuni di Savona, Noli, Quiliano e Varazze. La manifestazione è dedicata a Gianni Genta, cantore e confratello (era impegnato sia nel Coro Polifonico di Valleggia, sia nella Confraternita di San Sebastiano, sempre a Valleggia) scomparso poco più di un anno fa per un tragico incidente sul lavoro.

“Cantare e portare la Croce non è un semplice modo di dire, ma un titolo dal significato ben più profondo che testimonia un evento a suo modo unico – spiega Marco Gervino, segretario generale del Coordinamento diocesano e direttore artistico della manifestazione – cori e confraternite, due realtà straordinariamente radicate nel tessuto sociale del nostro territorio, finalmente si incontrano, due vive testimonianze di fede, arte, storia e condivisione fraterna, si uniscono dando vita a un’esperienza del tutto nuova”.

E questa prestigiosa rassegna unisce idealmente l’aspetto concertistico a quello religioso coprendo in pratica l’intero territorio della diocesi. Quattro serate – tutte alle ore 21 e con ingresso libero – di musica in altrettanti bellissimi oratori che ospiteranno coppie di cori, spesso alla loro prima esperienza insieme. Dopo di sabato prossimo, venerdì 14 maggio, a Valleggia nell’oratorio di san Sebastiano ci saranno il Collegium Musicum “Sancti Sebastiani Gameraniensis” (direttore Graziano Interbartolo) e la Corale Polifonica Cellese (direttore Eleonora Molinari).

Due giorni dopo, domenica 16 maggio, nell’oratorio di san Bartolomeo a Varazze, canteranno il Coro “Citta’ Di Albisola” (direttore Andrea Ravazzano) e la Corale “Guido D’arezzo” di Carcare (direttore Michela Vassallo). Infine, venerdì 21 Maggio, a Noli nell’oratorio di sant’Anna, chiuderanno il Concentus Mater Misericordiae di Savona (direttore Riccardo Mitidieri) e il Coro “Sine Nomine” di Finale Ligure (direttore Gianluca Viglizzo).

Infine, sabato 29 maggio alle ore 14, al Santuario di nostra Signora di Misericordia, un’intera giornata dedicata alla musica come preghiera con la “Rassegna Corale diocesana” alla presenza di monsigor Vittorio Lupi vescovo di Savona-Noli. Nell’evento sarà presentata la tela seicentesca restaurata raffigurante la Madonna di Misericordia, recentemente ritrovata a Valleggia, mentre a chiusura dell’incontro sarà celebrata dal vicario monsignor Andrea Giusto la Messa cantata da tutti i gruppi partecipanti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.