Altre news

Vado, cucciolo di tasso salvato dai volontari dell’Enpa

tasso

Vado L. Un dolcissimo cucciolo di tasso è stato recuperato dai Volontari della Protezione Animali savonese a San Genesio, sulle colline di Vado Ligure. L’animaletto era affamato e disidratato e quasi certamente aveva perduto la madre, le cui ricerche nella zona non hanno dato esito. Nello stesso giorno i volontari hanno soccorso una femmina moribonda a Calice Ligure, troppo distante per essere la madre del cucciolo.

Torquato (questo il nome datogli dai volontari) sta bene, dorme di giorno e mangia avidamente la notte la miscela di latte che gli viene somministrata presso il centro di cura dell’Enpa in via Cavour a Savona. Per la sua bellezza e dolcezza è diventato la mascotte di molte persone del quartiere che vengono a vederlo. Oggi però il tasso verrà trasferito a Modena in un centro specializzato di recupero, dove si troverà assieme ad altri cuccioli di tasso e potrà così mantenere la selvaticità ed i rapporti relazionali indispensabili per la sua prossima liberazione in natura.

L’Enpa ricorda tuttavia che i cuccioli ed i giovani di alcune specie, ritrovati da soli sulle spiagge o nei boschi, non sono affatto abbandonati e non bisogna assolutamente prenderli: si tratta di caprioli, lepri, gabbiani, merli e cornacchie, le cui madri e genitori sono nelle vicinanze a cibarsi o li sorvegliano nei primi voli; ma non li riconosceranno più come propri se soltanto vengono toccati. Conviene quindi osservarli da lontano e soccorrerli soltanto se, entro due ore, non si è avvicinato nessun adulto.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.