Sport

Ciclismo, mercoledì 2 giugno a Varazze ritorna il “Trofeo Fantozzi”

Trofeo Fantozzi

Varazze. A Varazze fervono i preparativi per la 20° edizione del “Trofeo Fantozzi”, programmato per le ore 15 di mercoledì 2 giugno. Appuntamento a partire dalle ore 10 nel parco Negrotto Cambiaso di Arenzano, luogo di partenza ed arrivo, dopo aver raggiunto il Molo Marinai d’Italia a Varazze, attraversando Cogoleto e percorrendo il panoramico Lungomare Europa, appena riaperto nella sua interezza, dopo mesi di chiusura a causa di una frana verificatasi lo scorso autunno a circa metà percorso.

Si tratta di una manifestazione ciclistica anticonvenzionale di cinematografica memoria, riservata a ciclisti sfigati, sovrappeso, poco o per nulla atletici, furbacchioni, ingegnosi e stravaganti inventori, con tanta voglia di passare un indimenticabile pomeriggio di sano divertimento in compagnia.

La corsa – si legge nel volantino – è riservata a corridori ipodotati, improvvisati e sedentari, possibilmente in sovrappeso.

Gli organizzatori hanno confermato anche per questa edizione l’abolizione delle squalifiche e dei ritiri. Sono invece previsti lodevoli attestati per gli imbrogli più ingegnosi, mentre gli aspiranti “dispersi” potranno contare sul camion “scopa”: a richiesta saranno pietosamente raccattati e scaricati poco prima del traguardo, per essere così inseriti nella classifica.

La speciale classifica viene stilata tenendo conto del tempo effettivo impiegato per completare il percorso, incluse le soste per guasti meccanici, necessità fisiologiche, incontri galanti eccetera. Dal risultato si scalano minuti, calcolati in percentuale, secondo precisi parametri che fotografano la situazione personale del ciclista ed elaborati da un mostruoso programma informatico detto “fanto-software”.

“È con grande piacere ed entusiasmo che il Comune di Varazze, dopo qualche anno di assenza, aderisce nuovamente al circuito del ‘Trofeo Fantozzi’ – dichiara Angelo Patanè, assessore allo Sport -. Innanzitutto un sentito ringraziamento va all’efficiente comitato organizzatore della competizione 2010 che ha saputo realizzare una stupenda e originale idea goliardica, nella quale lo sport, talvolta eccessivamente esasperato di agonismo, lascia lo spazio alla più sana fantasia, allo scherzo, al gioco e al piacere di trascorrere una giornata priva di stress e soprattutto in allegria. Un caloroso benvenuto a tutti i partecipanti che, misurandosi in questa divertente competizione, avranno modo di conoscere ed ammirare un percorso panoramico di circa 5 km, ex tracciato dell’ottocentesca sede ferroviaria, unico nel suo genere per bellezze naturali ed ambientali, ricco di vegetazione tipicamente mediterranea qual è il Lungomare Europa finalmente interamente realizzato. Augurandosi di poter godere di una bellissima e nel tempo stesso straordinaria giornata di sole di primavera, a tutti gli organizzatori e partecipanti va il mio più fervido augurio”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.