Arpal, i consiglieri regionali Pdl: “Aprire una commissione d’inchiesta”

carabinieri tutela ambiente Noe

Regione. Alla luce di quanto sta emergendo in merito alla vicenda dell’Arpal, il Gruppo regionale del Pdl chiede l’apertura di una commissione regionale d’inchiesta ai sensi dell’art 28 del Regolamento interno del Consiglio regionale.

Secondo gli esponenti del Popolo della Libertà il dossier aperto sull’Agenzia regionale sui quali vertici penderebbero le accuse di reati per falso, abuso d’ufficio, corruzione e turbativa d’asta uscita allo scoperto in questi giorni “evidenzierebbe episodi di assoluta gravità”.

“Da qui – spiegano i consiglieri regionali del Pdl – l’esigenza di istituire una commissione regionale d’inchiesta per fare chiarezza sui fatti, approfondire la questione, seguire passo passo la vicenda e comprendere anche se queste analisi condotte con poca trasparenza possano aver avuto conseguenze e ricadute negative sulla tutela della salute e sulla sicurezza del territorio e dei cittadini della nostra regione”.

“Certamente la Magistratura farà il suo dovere – concludono i rappresentati del Pdl –, ma procedere anche attraverso un attenta presa di coscienza da parte della Regione degli atti potrebbe essere un valido strumento per tenere sottocontrollo la situazione e individuare le responsabilità anche politiche che vi potrebbero essere sulla vicenda e sui relativi risvolti dei fatti. Nostro dovere è quello di garantire a tutti i cittadini la massima trasparenza”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.