Politica

Finale, Pcl all’attacco della maggioranza

Partito Comunista dei Lavoratori, Pcl

Finale Ligure. Nuovo duro attacco del Pcl finalese all’amministrazione civica: “I cittadini devono sapere che, da luglio 2009 ad oggi, abbiamo ricordato pubblicamente in consiglio comunale l’urgenza di dare il via alla commissione straordinaria, proposta dallo stesso sindaco, per accogliere e discutere le nostre proposte con le diverse forze politiche – spiega Matteo Piccardi – Ad oggi tutto è immobile. Tale commissione dovrebbe recepire la Carta europea dei diritti dell’Uomo nelle città, riattivare lo strumento referndario comunale, e guidare Finale Ligure all’adesione del Patto dei Sindaci, voluto dall’Ue per elaborare un Piano d’azione per l’energia sostenibile a ‘costo 0′”.

“A tutto ciò – prosegue poi l’esponente del Partito Comunista dei Lavoratori – si aggiunga anche il tema della vigilanza edilizia, che noi chiediamo di potenziare sul territorio, ma che ad oggi è stato accuratamente evitato in commissione urbanistica”.

“Questa maggioranza – sottolinea Piccardi – dimostra di essere ancorata ad ideali conservatori ed impopolari, sorda a temi riguardanti i diritti civili, l’ambiente, e la sicurezza sul lavoro, interpretando il suo ruolo come semplice ragioniere, e tremendamente impreparata e poco coesa quando il Pcl, con forza ed educazione, le chiede di confrontarsi e dibattere su argomenti politici e sociali”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.