Altre news

Dopo aver girato il mondo mi sono fermata in Messico

Federica Malagamba

Ho sempre creduto che nella vita nulla avviene per caso e, ora più che mai, ne sono fermamente convinta.
Ho iniziato a vivere all’estero da quando avevo ventanni (Stati Uniti, Inghilterra, Africa, Europa ecc.) ma poi, alla fine di ogni esperienza, puntualmente, facevo ritorno ad Altare (SV), dove sono cresciuta e dove vive ancora tutta la mia famiglia. Ogni volta accadeva la stessa cosa: dopo un anno trascorso fuori, non mi sentivo più parte del luogo che mi ospitava e cresceva in me la voglia di tornare in Italia con la convinzione che era lì che avrei voluto vivere il resto della vita.

D’altra parte però, le tante esperienze di vita che andavo accumulando stavano generando in me dei profondi cambiamenti. Fu allora che approdai a Playa del Carmen (Messico), all’inizio solo per un periodo di meritato riposo. L’incontro con Playa fu determinante: rientrai dalla vacanza, mi congedai dalla famiglia e feci ritorno a Playa del Carmen con la netta sensazione che quella, finalmente, sarebbe stata la mia meta finale.

Ormai sono già sei anni che vivo in Messico. La gente di qui dice che “a Playa del Carmen o ti perdi o ti ritrovi”. In sei anni ho visto tanta gente perdersi, ma anche tanti ritrovarsi e, grazie al cielo, io faccio parte di quest’ultimo gruppo.

Qui ho creato una mia società di organizzazione di matrimoni e collaboro con una agenzia immobiliare, ma, soprattutto, adoro quello che faccio.
Sono convinta che la vita sia una continua variabile: non so chi o cosa farò tra 10 anni, ma non è forse questo il bello della vita?  Un interminabile viaggio pieno di sorprese con la consapevolezza, come diceva Proust, che “Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi”.

Federica Malagamba

Sei anche tu un “Savonese in fuga”? raccontaci la tua esperienza, invia una mail a matteo@edinet.info

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.