IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto, approvato il bilancio di previsione: 4 milioni per le opere pubbliche

Borghetto Santo Spirito. Il comune di Borghetto Santo Spirito ha approvato il bilancio di previsione per l’anno 2010. Un bilancio di oltre 17 milioni di euro, 4 dei quali destinati ad opere pubbliche finalizzate alla prosecuzione dell’attività dell’ente che vuole migliorare sempre più i servizi destinati alla cittadinanza oltre che la fruibilità di quelli già esistenti.

Tenuto conto della non florida situazione economica nazionale e delle difficoltà che le famiglie quotidianamente incontrano nel far quadrare il bilancio domestico, l’amministrazione comunale ha deciso di intervenire sui propri capitoli di spesa per effettuarne una parziale razionalizzazione nei limiti di quanto possibile considerando le rigidità di spesa a cui l’ente è soggetto per il suo finanziamento e le progressive riduzioni di trasferimenti da parte degli enti sovraordinati. Rimangono, pertanto, invariate: l’imposta comunale sugli immobili, le tariffe dell’acquedotto e la tassa rifiuti (quest’ultima anche grazie al fatto che si è provveduto negli anni ad intensificare il servizio di raccolta differenziata ed a sensibilizzare i cittadini nell’utilizzo di questo metodo di raccolta). Contenimento dei costi e tutela ambientale sono gli aspetti che hanno portato a decidere di effettuare studi di fattibilità in campo energetico per verificare la possibilità di installare pannelli solari sugli edifici pubblici da utilizzare per ridurre i costi fornitura di energia elettrica attraverso l’utilizzo di energia autoprodotta con strumenti ecocompatibili.

Con riferimento alle opere pubbliche il bilancio di previsione appena approvato prevede lo stanziamento dei fondi necessari per il completamento dell’ultimo tratto della nuova passeggiata a mare e la contestuale realizzazione dell’ultimo tratto di strada per il flusso veicolare. Questo intervento unito ad i lavori in corso di ristrutturazione della stazione ferroviaria situata a pochi passi dal mare  darà la possibilità a residenti e turisti di passeggiare su un lungomare completamente rinnovato e privo di passaggio veicolare. Non meno importante lo stanziamento finalizzato a realizzare le opere che si stanno progettando, di concerto con la Regione e gli altri organi competenti, a difesa delle spiagge e più in generale del  nostro litorale marino. La difesa del nostro territorio passa anche agli interventi fluviali ed è per questo motivo che sono stati previsti stanziamenti atti ad effettuare il dragaggio, la pulizia e la risagomatura degl’alvei e del torrente Varatella: quest’ultimo sarà interessato anche da un primo intervento, cofinanziato dalla Regione, per la sua arginatura. L’amministrazione, negli anni, ha previsto numerosi interventi per dotare di marciapiedi le poche strade che ne erano ancora prive e nello stesso tempo intende investire nella realizzazione di piste ciclabili sia per aumentare sempre di più il livello di sicurezza delle vie civiche sia per renderle più fruibili a pedoni e ciclisti.

“Questi interventi – dicono l’assessore al Bilancio, Roberto Moreno, e il vicesindaco Bruno Angelucci – sono il frutto di un’amministrazione che vuole volgere uno sguardo al futuro di Borghetto Santo Spirito senza però dimenticare il suo passato e la sua storia: è per questo motivo che tanto si è fatto per riportare la stazione ferroviaria al suo antico aspetto, che annualmente (e così anche per il 2010) vengono stanziati fondi finalizzati al rifacimento delle vie del centro storico (questa sarà la volta di via Garibaldi).  Con le stesse identiche motivazioni sono stati stanziati finanziamenti per la ristrutturazione della storica Torre Rossa e per il completamento dell’ex forno civico nel quale, una volta terminata la ristrutturazione, è intenzione dell’amministrazione allestire un centro museale polivalente.Riteniamo utile ricordare che nella seduta di approvazione del bilancio di previsione sono stati stanziati finanziamenti anche per la sistemazione delle aree verdi e dei campi di esumazione del cimitero Rive”.

Commenta il Sindaco, Santiago Vacca: “Un bilancio che rispecchia la conoscenza del territorio e dei cittadini di Borghetto che, diversamente da altri, grazie ad oculate gestioni dei servizi non aumenta tariffe, completa opere pubbliche importanti (parte centrale della passeggiata a  mare) e continua  a disegnare una cittadina più vivibile e più fruibile. La sistemazione della parte terminale del torrente (1.6 milioni di euro ) va ad aggiungersi alle opere di grande rilevanza come il collegamento pedonale con Ceriale o il recupero di ampi spazi pubblici successivi ad una non lontana approvazione del P.U.C.. Un bilancio di un’Amministrazione che ha idee e progetti che sta, anno dopo anno, realizzando”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Tex Murphy
    Scritto da Tex Murphy

    Si si…..tutto molto bello ma Borghetto Santo Spirito rimane l’ospizio d’Italia e continuerà a rimanerlo fintanto che si penserà solo a costruire case (per giunta orribili) a costi esorbitanti senza pensare alla realizzazione di infrastrutture e servizi, soprattutto per il turismo.
    I marciapiedi (quelli già realizzati) sono stati costruiti in modo pessimo, portando via un mare di posti auto (sostituiti poi da pochi posti a pagamento) e adesso si vogliono fare le piste ciclabili….propongo di farle sui marciapiedi a sto punto.
    Le strade fanno letteralmente schifo per lo stato pietoso in cui versano, piene di buche e rattoppate negli anni in maniera indecente, oltretutto pericolose anche per chi transita a piedi (non sono rari i casi di anziani infortunatisi camminando), problema esistente anche relativamente ai marciapiedi, costruiti con mattoncini che fuoriescono pericolosamente dalla loro sede.
    Riempirsi la bocca di belle parole come: “studi di fattibilità in campo energetico” non serve a nessuno, ne a chi ci governa ne tantomeno ai cittadini.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.