Sport

Basket, C Regionale: il Pool 2000 prenota la semifinale

PoolOvada

Loano. “I ragazzi hanno superato una bella prova di maturità. Nonostante l’handicap iniziale per l’assenza di Volpi e lo svantaggio in corso di gara non hanno mollato di un passo e nella battaglia dei due quarti finali si sono esaltati dando dimostrazione di grande solidità e compattezza di squadra. Attenzione però! La serie non è finita, le squadre di coach Caorsi hanno sette vite e per questo dobbiamo immediatamente ricaricare le batterie per chiudere il discorso qualificazione sabato prossimo”. Sono le parole dell’assistente e preparatore atletico Piero Guarnieri a dare voce all’euforia loanese a seguito all’importante successo ottenuto dai loanesi nella gara 1 dei quarti di finale playoff.

Il Pool 2000 allenato da Costagliola ha sfatato il tabù Palacrocera e dopo due sconfitte rimediate negli ultimi appuntamenti in via dell’Eridania ha trovato la chiave per arrivare al successo. Bandite chiacchiere, tatticismi e tecnicismi vari i bianconeri gettano soprattutto il cuore oltre l’ostacolo e sfoderano una prestazione di un’intensità emotiva notevole a cui le G rosse non possono fare altro che piegarsi nel concitato finale.

Partenza sprint per entrambe le squadre: il Pool 2000 schiaccia subito sull’acceleratore ed in contropiede fa male con i coast to coast di Bovone, nove punti per lui alla fine siglati interamente nel primo quarto. I locali non ci stanno e sfruttano l’esperienza, il peso e la qualità di Parentini e Landi sotto canestro. Il primo quarto si chiude sul 20 – 19 per i genovesi.

Nel secondo tempino i ragazzi di coach Caorsi fuggono via, due triple di Parentini ed Ardini segnano il break e trascinano i compagni sul 32 – 24. I bianconeri sembrano accusare il colpo, l’attacco rimane bloccato per molto ed affiorano i nervosismi sino al momento in cui prende fuoco Marcello Mangione che in un amen con due triple ed un 8 a 0 di parziale personale ricuce lo strappo. Al festival delle triple si iscrive Ciarlo (32 – 35) che chiude poi con un canestro in penetrazione il 15 – 2 di parziale e segna il 34 – 37 di fine primo tempo per i loanesi.

Una bellissima combinazione in contropiede Bovone – Cainero con canestro spettacolare di quest’ultimo permette ai bianconeri di superare subito lo spauracchio di inizio terzo quarto. La guardia Mortara si accende per i locali e diventa con le sue zingarate una spina nel fianco della difesa ospite. Coach Caorsi passa alla sua classica zona adattata ma è un superlativo Luca Scala, per lui doppia cifra in punti e rimbalzi, a spaccarla in penetrazione alla prima azione ed a castigarla con una tripla nella successiva (44 – 47). Bovone commette il quarto fallo su Landi, Penè accusa un attimo di stanchezza e lo staff tecnico ospite spinge le rotazioni inserendo anche il pivot Mozzi che si fa sentire in difesa e tramuta in canestro un gioco a due con Ciarlo (49 – 53). Parentini non molla e dal post basso colpisce con insistenza. Il terzo parziale si chiude sul 53 – 57 dopo un tiro libero di Mangione.

Iniziano gli ultimi dieci giri di lancette e si apre il Gregorio Ciarlo show. Il capitano prende letteralmente per mano i compagni cadenzando i ritmi degli attacchi e diventando un cecchino infallibile dalla distanza. Cinque suoi punti segnano il massimo vantaggio (57 – 62) ma la strada per la vittoria è ancora lunga per gli ospiti. La battaglia si fa sempre più dura, Mortara esce per un colpo al mento dopo una sbracciata di Scala a rimbalzo e Calabrese ed Ardini puniscono per due volte l’accenno di difesa a zona chiamata da coach Costagliola (65 – 66). E’ Ciarlo con due triple a ricacciare indietro per ben due volte gli assalti delle G rosse (67 – 74). A due minuti dalla fine la panchina locale perde le staffe, coach Caorsi si fa fischiare un tecnico per proteste e nell’azione successiva si accende un parapiglia al tavolo, volano parole grosse tra il dirigente accompagnatore Pestarino e il coach bianconero Costagliola. Calabrese tiene ancora a galla con una tripla i suoi (70 – 75) ma è Pippo Cainero a siglare l’ultimo affondo a 40” dalla fine con una tripla dall’angolo. Il finale recita 72 – 79 a favore dei ragazzi del presidente Stefano Dellacasa.

Il tabellino:
Granarolo Genova – Pool 2000 Loano 72 – 79
(Parziali: 20 – 19, 34 – 37, 53- 57)
Granarolo Genova: Calabrese 10, Mortara 14, Cicarelli, Pestarino 6, Ardini 16, Parentini 13, Bernardello 2, Camia 1, Casanova, Landi 9. All. Caorsi, aiuto all. Pitzalis.
Pool 2000 Loano: Cainero 8, Ciarlo 28, Di Palma ne, Bussone, Mangione 11, Bovone 9, Scala 19, Penè 3, Morana ne, Mozzi. All. Costagliola, aiuto all. Guarnieri – Costa.
Arbitri: Damiano Lancia (Riccò del Golfo di Spezia) e Gianluca Belmonte (La Spezia).

L’appuntamento per tutti gli appassionati è per la gara di ritorno fissata sabato 1 maggio alle ore 20,15 al palazzetto di via Matteotti a Loano.

Gara 1 dei quarti di finale playoff:
Aurora Basket Chiavari – Basket Follo (oggi ore 18,00)
Alcione Rapallo – Sarzana Basket 68 – 66
Cus Genova – Spezia Basket Club 73 – 65
Granarolo Genova – Pool 2000 Loano 72 – 79

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.