Albissola, salta l'approvazione del Bilancio di Previsione: critiche dalla minoranza - IVG.it
Cronaca

Albissola, salta l’approvazione del Bilancio di Previsione: critiche dalla minoranza

albissola marina

Albissola M. Ieri sera, durante la seduta del Consiglio Comunale, è saltata l’approvazione del Bilancio di Previsione 2010. I gruppi consiliari di opposizione “Nuova Rotta” e “Vivi Albissola” spiegano così l’accaduto: “L’Amministrazione Vicenzi sbaglia ed è costretta al ritiro della pratica di approvazione del Bilancio. La Responsabile del Servizio va in vacanza e la Giunta Comunale si dimentica la delibera del Programma Triennale dei lavori Pubblici, documento questo fondamentale e indispensabile all’approvazione del bilancio stesso”.

“Ieri sera quindi in Consiglio Comunale, l’intera opposizione ha fatto rilevare al Sindaco che nella documentazione allegata al Bilancio Previsionale, mancava la Delibera di Giunta riguardante il Programma Triennale delle Opere Pubbliche per gli anni 2010-2012. Se l’opposizione non avesse responsabilmente evidenziato questo vizio procedurale, tale errore avrebbe potuto esporre la Civica Amministrazione ad eventuali ricorsi con l’esito di invalidare tutto il Bilancio comunale, esponendo il Comune al blocco della attività di governo, creando notevoli disagi alla cittadinanza e rischiando il commissariamento” spiegano i capigruppo di “Nuova Rotta” e “Vivi Albissola”.

“Dopo gli interventi dei capigruppo Luigi Silvestro e Guido Parodi e dei consiglieri Giuseppe Gradella e Furio Chiarbonello, il Sindaco ha dovuto prendere atto del grossolano errore commesso e ritirare pertanto la pratica fra lo stupore del pubblico presente. L’elogio fatto dal Sindaco a tutta l’opposizione in chiusura di Consiglio Comunale, per il profondo senso civico dimostrato nel segnalare questa irregolarità procedurale e formale, non ci esime comunque dal chiedere a Vicenzi di riconsiderare attentamente gli assessori scelti” aggiungono i due capigruppo Luigi Silvestro e Guido Parodi.

Luigi Silvestro di Nuova Rotta aggiunge: “Ieri sera avremmo voluto confrontarci sul merito delle previsioni del Bilancio di Previsione, facendo così evidenziare quelle che per noi risultano essere le molte criticità della programmazione di questa giunta. Il primo Bilancio della giunta Vicenzi contiene infatti a nostro giudizio le seguenti carenze: aumenti della pressione fiscale a carico dei cittadini, ad esempio la manovrina del bollino auto, l’aumento della Tassa di Occupazione del Suolo Pubblico, l’aumento del 3% della tassa dei rifiuti (TARSU)”.

“E ancora: eccessivo ricorso alle consulenze esterne ad esempio vi è inserita la spesa di circa 12 mila euro per un addetto stampa; inserimento della previsione di incamerare maggiori oneri di urbanizzazione rispetto all’anno precedente 2009, dato questo che farebbe presumere la volontà della giunta Vicenzi di rilasciare un maggior numero di permessi di costruire e quindi ancora una volta più cemento sul nostro territorio; la assoluta mancanza di un piano di investimenti per la riqualificazione e manutenzione delle spiagge libere e spiagge libere attrezzate; manca invece una previsione strategica del potenziamento della raccolta differenziata che permetta un abbattimento dei costi; insufficienti o del tutto mancanti gli interventi per la razionalizzazione della spesa comunale e l’efficentamento dei Servizi alla cittadinanza e operatori economici” osserva il capogruppo di Nuova Rotta.

“Purtroppo ieri sera – conclude Silvestro – invece di discutere e confrontarci sulle questioni concrete che influiscono sulla vita dei nostri concittadini, a causa dell’errore commesso dalla Giunta Vicenzi, il Sindaco stesso ha dovuto prendere atto delle osservazioni procedurali formulate dall’opposizione e ritirare la pratica del Bilancio di Previsione 2010 tra lo sconcerto e stupore del pubblico presente”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.