Sport

Alassio, 1.500 giocatori per la 57° edizione della Targa d’Oro

Alassio. Sono anche quest’anno più di 1.500 i giocatori che parteciperanno alla Targa d’oro Città di Alassio, storica gara della Bocciofila Alassina, la cui 57° edizione (la terza inserita anche nel calendario della Federazione Internazionale) è programma sabato 10 e domenica 11 aprile. La gara più attesa, la più partecipata, la più amata da atleti e appassionati di tutta Italia. Per la precisione 381 sono le quadrette iscritte, solo due in meno del 2009 (il record resta quello del 2004, con 407 formazioni) e 18 in più rispetto al 2008. Iscritti giocatori di tutte le età, comprese alcune donne.

Centoventotto sono i campi da gioco che ospiteranno le agguerrite sfide. Il via alle ore 8 di sabato. Si giocherà ad Alassio (Bocciofila Alassina, Fenarina, Loreto e Palaravizza), Albenga, Garlenda, Arnasco, Andora, Laigueglia, Borghetto Santo Spirito e Loano. L’ultimo turno del sabato è in calendario, in tutte le località, alle ore 21. Domenica, con sole sedici quadrette ancora in lizza per il successo, tutte le sfide si disputeranno ad Alassio. Il tabellone è ad eliminazione diretta. Delle quadrette iscritte, 250 scenderanno in campo nel 1° turno previsto per le ore 8 di sabato, mentre 131 saranno già ammesse al 2° turno delle ore 10.30.

La grande novità dell’edizione 2010 è la location scelta per la fase finale di domenica pomeriggio. Per la prima volta, infatti, le porte del palasport Ravizza apriranno allo sport delle bocce. Alla vigilia della manifestazione, sul parquet del Palalassio verrà montato un apposito tappeto (già utilizzato per i Mondiali disputati nel 2009 in Umbria, a Bevagna, e per i Giochi del Mediterraneo di Pescara). Uno sforzo non indifferente del comitato organizzatore, presieduto da Adriano Garrone, e del Comune di Alassio per offrire a giocatori e pubblico un “teatro” degno dell’evento. La finalissima è in cartellone per le ore 16.30 di domenica 11 (semifinali alle ore 14). Il palasport Ravizza ospiterà alcuni incontri già dal sabato pomeriggio e in serata. L’ingresso per il pubblico è libero per tutte le fasi della competizione.

Questi i numeri delle quadrette per ciascun comitato di provenienza: Albenga 11, Alessandria 15, Aosta 17; Asti 19, Biella 23, Canavesano 13, Carrara 2, Casale 1, Chiavari 10, Cuneo 110, Genova 26, Imperia 6, Novara 4, Pinerolo 25, Pordenone 2, Savona 24, Torino 58, Treviso 2, Venezia 1, Vercelli 4. Iscritti dunque club di Liguria, Piemonte, Veneto, Valle d’Aosta, Toscana, Friuli Venezia Giulia. Otto sono i team stranieri, così suddivisi: Francia 4 (Carnolesienne, Martigues e Nice 2), Lussemburgo 2 (Kail Nutella), Principato di Monaco (Rocher) 2. Tra i giocatori, segnatamente nelle fila della Pontese, ci sono anche tre nazionali sloveni.

L’anno scorso la vittoria andò al Forno Canavese di Grivetto, Baudino, Francioli e Deregibus, confermata per tre quarti (c’è Nari al posto di Baudino). Tra i favoriti anche i neocampioni d’Italia della Brb Ivrea, presenti con tre quadrette, la più competitiva delle quali appare quella composta da Ballabene, Risso, Pautassi e Bellazzini.

Il comitato ingauno è rappresentato da Alassina (Damiano-Sardo-Vacca-Degola), Andora Bocce, Garlenda, Loanese, Martinetto, Palasport e Val Merula, mentre i colori di quello savonese saranno difesi da Albisola, Boccia Carcare, Bragno, Cairese, Cellese, Cengese, Millesimo, Plodio, Savonese, Spotornese, Stella Corona e Vadese. Imperia punta su Dianese, Imperiese, Roverino e Taggese. Folta la truppa genovese, con Abg, Agoms, Assunta, Bolzanetese, Busalla, San Fruttuoso, Serra Riccò, Toso e Voltrese. Il comitato di Chiavari schiera Calvarese, Chiavarese, Comunale Chiavari, Pergittone e Rapallese.

Il club che presenta più quadrette è la Bolzanetese con 11, seguita da Chierese e Forti e Sani Fossano con 10. L’Albese arriva a quota 9.
Ieri pomeriggio si è svolto il sorteggio e già da questa mattina, a tempo di record, gli abbinamenti sono disponibili sul sito ufficiale dell’evento: www.boccealassio.it, autentico punto di riferimento per partecipanti, appassionati e addetti ai lavori. Ieri oltre mille contatti e 1.600 pagine visitate.

Il direttore di gara, che sarà coadiuvato da numerosi arbitri, è Eros Del Bianco di Gemona del Friuli (Ud), mentre a rappresentare la Federazione Internazionale sarà Giannenrico Gontero di Campiglione Fenile (To). Tra le iniziative collaterali, un meeting tra dirigenti e tecnici federali delle diverse specialità delle bocce (volo, petanque e raffa) e la possibilità, per i partecipanti e gli accompagnatori, di visitare un frantoio di Alassio e il Museo del’Olivo e della Civiltà Contadina ad Arnasco. Tra gli ospiti ci sarà anche Bruno Casarini, presidente dell’Eba, European Bowl Association, e del Comitato Fib Lombardia.

L’organizzazione è curata dalla Associazione Bocciofila Alassina in collaborazione con il comitato regionale ligure ed il comitato tecnico territoriale di Albenga della Federbocce, con il patrocinio ed il sostegno di Assessorato allo Sport della Regione Liguria (ente promotore), Assessorato allo Sport e Assessorato al Turismo del Comune di Alassio, Assessorato allo Sport della Provincia di Savona, Federazione Italiana Bocce e Federazione Internazionale Bocce (www.fiboules.org) e Coni Savona.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.