IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, riunione Comitato Ordine e sicurezza: abusivismo nell’autotrasporto

Savona. Il 17 marzo, presieduta dal Prefetto, si è svolta presso il Palazzo del Governo una riunione del Comitato Provinciale dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica  cui hanno partecipato il Presidente della Provincia, il Sindaco del Capoluogo accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale, il Questore, i Comandanti Provinciali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato.

Per la trattazione del primo punto, concernente le problematiche del settore dell’autotrasporto, erano, inoltre, presenti  i dirigenti locali della Polizia Stradale e del Dipartimento dei Trasporti Terrestri e Marittimi, unitamente ad organizzazioni di categoria – che aveva chiesto un incontro sulla tematica. Il Prefetto, nell’introdurre la disamina delle problematiche riguardanti l’autotrasporto, ha sottolineato come i volumi di traffico assumano particolari connotazioni  e rilevanza anche in relazione ai flussi internazionali  di merci che percorrono le autostrade di  questa provincia  (destinati o provenienti  per/da  la Francia e la Spagna) e ad ai vettori  che, da un lato, integrano   l’attività delle strutture portuali di Savona e Vado Ligure e, dall’altro, supportano le produzioni locali, come quella agricola della Piana di Albenga.

In relazione alla necessità di contrastare l’abusivismo nel settore, il Prefetto ha evidenziato come tale fenomeno determini, in genere, un risparmio nei costi di gestione dei servizi prestati che comporta, in tal modo, una riduzione della sicurezza degli operatori con conseguenze che inficiano la sicurezza della circolazione stradale nel suo complesso. Sotto il profilo economico tale contrazione dei costi crea effetti distorsivi della corretta competitività fra imprese – concorrenza leale che deve essere tutelata soprattutto  a fronte dell’attuale situazione del mercato.
Nella discussione che ne è seguita,  è stato fatto il punto della situazione sotto il profilo dei controlli volti a tutelare l’osservanza delle specifiche disposizioni in materia, con particolare riferimento all’attività di verifica e di contrasto all’abusivismo commerciale rimodulata, sotto il profilo operativo, alla luce del Protocollo d’Intesa interministeriale (Ministero dell’ Interno e Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture) del 14 luglio 2009 – cui è stata data attuazione in sede locale, tra l’altro, mediante alcune iniziative della Conferenza Permanente della Pubblica Amministrazione finalizzate ad incrementare la collaborazione fra tutte le Forze di Polizia che hanno competenza in materia ai sensi dell’art.12 del Codice della Strada.

Nel prendere atto delle modalità e della consistenza dei  controlli effettuati, il Prefetto ha impartito direttive finalizzate ad un ulteriore incremento dei servizi e per il migliore  coordinamento delle azioni delle Forze dell’Ordine coinvolte, ivi comprese le attività delle Polizie Municipali e Provinciale, nell’ottica di ottimizzare le risorse a disposizione. Al riguardo, su specifiche indicazioni tecnico-operative del Questore, sarà attivato un tavolo di lavoro interforze presso la Polizia Stradale, attese le  specifiche competenze professionali  in materia di cui dispone – specializzazione in virtù della quale la stessa Polizia Stradale ha svolto attività di formazione a beneficio degli operatori delle Polizie Locali circa l’applicazione del citato Protocollo interministeriale, nell’ottica della collaborazione interistituzionale ed anche al fine di addivenire ad interpretazioni condivise ed uniformi delle disposizioni da applicare.

La riunione è proseguita per la trattazione delle misure da adottare e da far osservare per il corretto svolgimento della campagna elettorale – giunta alle fasi finali- e delle operazioni di voto che avranno luogo il 28 ed il 29 marzo prossimi, riguardanti l’elezione degli organi regionali e di quelli comunali, limitatamente ad Albenga e Zuccarello.

Al riguardo, dopo attenta analisi della situazione complessiva dell’ordine e della sicurezza pubblica in provincia, sono state esaminate le misure  atte a prevenire e a contrastare ogni possibile turbativa che possa influire sul regolare svolgimento della prossima competizione elettorale, evidenziati gli ambiti che devono essere oggetto di particolare attenzione, il rispetto delle norme in materia di comunicazione, di accesso agli organi d’informazione ed alle affissioni a fini di propaganda elettorale, senza tralasciare le riunioni pubbliche o aperte ad pubblico organizzate per i medesimi scopi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.