IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano: ultimo appuntamento della rassegna “Dischi volanti…”

Loano. Venerdì 26 marzo ultimo appuntamento a Loano della terza edizione dell’iniziativa “Dischi volanti…incontri ravvicinati con dischi, libri, parole e suoni” promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Loano e dall’Associazione Compagnia dei Curiosi.

Alle ore 21.00, nella biblioteca civica di Palazzo Kursaal, si svolgerà l’incontro con il Parto delle Nuvole Pesanti, organizzato in collaborazione con il Premio Nazionale Città di Loano per la musica tradizionale italiana. Parole, suoni e immagini per presentare il nuovo album “magnagrecia”, con Salvatore De Siena, Amerigo Sirianni e Mimmo Crudo, in una serata condotta dal giornalista John Vignola.

Dopo il successo dell’album Il Parto (2004), l’esperienza de La valigia d’identità (2007), i consensi della piéce teatrale Slum (2008) e del film I colori dell’abbandono (2009), Il Parto delle Nuvole Pesanti ritorna con “magnagrecia”, il nuovo album in uscita per Ala Bianca, distribuzione Warner, in uscita nei negozi italiani il 26 marzo. Un flusso continuo di energia, poesia, tagliente ironia e ritmo musicale scorre nei  12 brani che i tre storici musicisti della band, Salvatore De Siena (voce, chitarra, percussioni), Amerigo Sirianni (chitarra, mandolino, voce) e Mimmo Crudo (basso, voce) presenteranno al pubblico.

“Magnagrecia” segna un’ulteriore evoluzione della band dallo stile “etno-autorale” a quello “rock world music”, con inedite timbriche elettro-acustiche. Il disco è ricco di suoni originali e crudi, ancestrali e futuristici insieme, prodotti con gli strumenti che più appartengono alla storia della band quali percussioni, cajon, fisarmonica, tamburelli, chitarre, mandolini, a cui si aggiungono quelli delle bande musicali meditarrenee, degli archi mitteleuropei e dei tanti collaboratori che fanno del disco un esempio di musica collettiva.

I testi, cantati spesso a più voci e in diverse lingue e dialetti, affrontano temi di attualità come lo spopolamento dei piccoli centri con dispersione di  comunità e perdita di culture, la mafia, l’ambiente, il viaggio, il diritto alla terra, alla vita e alla morte e raccontano storie di paesi abbandonati, rovine, viaggiatori, poveri, umili, naufraghi, profughi, emarginati, emigranti ed immigrati, nelle diverse forme che assumono nello spazio e nel tempo.

Ospiti d’eccezione dell’album sono il cantautore bolognese Claudio Lolli, il trombettista Roy Paci, la violinista magiara Zita (partecipazione con Zucchero, Morgan, Vecchioni) la vocalist iraniana Sepideh Raissadat (ospite nel disco di Battiato, Fleur 2) la cantautrice Statunitense Amy Denio, e la Banda di Fiati di Delianuova (diretta da Riccardo Muti al Festival Internazionale di Ravenna).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.