Ceriale, progetto-Peagna: 100 studenti di architettura in Consiglio comunale - IVG.it

Ceriale, progetto-Peagna: 100 studenti di architettura in Consiglio comunale

Ceriale. Un Consiglio comunale davvero particolare quello che si è tenuto oggi presso il Comune di Ceriale. Il parlamentino locale ha accolto 100 studenti provenienti con due pullman dalla Facoltà di Architettura di Genova. L’iniziativa rientra nella convenzione stipulata tra amministrazione comunale e il laboratorio di analisi urbane e territoriali del Dipartimento Polis dell’Ateneo genovese per una collaborazione in materia di recupero e riqualificazione ambientale del borgo di Peagna, con particolare riferimento a progetti di valorizzazione di immobili dove potrebbero localizzarsi attività culturali, didattiche e scientifiche, un accordo già approvato e finanziato dal Comune che punta ad una forte promozione turistica del suo immediato entroterra.

Dopo una prima escursione didattica nel piccolo borgo cerialese iniziata questa mattina alle 10 con ritrovo presso la “Casa Girardenghi”, gli studenti, accompagnati dal Prof. Paolo Stringa – Responsabile scientifico del progetto -, hanno visitato il Museo Paleontologico “S. Lai” e la Riserva regionale naturale del Rio Torsero. In seguito si sono recati in Comune per essere accolti dalle forze di maggioranza e opposizione del Consiglio comunale, interamente dedicato al progetto di restyling di Peagna.

Di fatto “Casa Girardenghi” è stata scelta dalla Facoltà genovese come “sede distaccata” per i nuovi laboratori universitari che dovranno studiare le possibili soluzioni tecniche di carattere urbanistico e paesaggistico, sottoposte di volta in volta al vaglio del Consiglio Comunale. Obiettivo finale uno studio di fattibilità per tutta l’area di Peagna interessata da possibili interventi. Oltre al museo Paleontologico oggetto di studio saranno la fonte Anthia e la chiesa affrescata e il santuario di Capriolo.

L’assessore ai lavori pubblici Andrea Alessandri ha già da tempo effettuato un sopralluogo a “Casa Girardenghi” per capire quali interventi effettuare per rendere la struttura adeguata alle esigenze dei ragazzi, dotandola di connessioni tecnologiche, tutti i servizi, una cucina e probabilmente anche una foresteria, che sarà realizzata nella torretta.

Così il sindaco di Ceriale Ennio Fazio: “Una sala consiliare piena è un fatto raro qui a Ceriale, è bello vedere tanti giovani ricercatori venuti a scoprire il nostro borgo. Mi auguro che si affezionino al nostro territorio per portare il loro contributo per sviluppo di percorsi storici e architettonici”.

“Oltre alla frequenza degli studenti nel nostro borgo – ha proseguito il sindaco Fazio -, c’è un evidente ritorno di immagine per il nostro paese grazie ai lavori che verranno realizzati dai ragazzi”.

“Possiamo dire che oggi parte ufficialmente questo progetto – ha evidenziato il Prof. Paolo Stringa -, cooperazione didattica e ricerca scientifica unite grazie alla convenzione con il Comune. Lo scopo è fornire una nuova didattica agli studenti e al tempo stesso promuovere studi specifici per l’amministrazione comunale e la valorizzazione del borgo di Peagna, delineando un vero e proprio profilo culturale che possa diventare anche futuro marchio di promozione turistica”.

Oltre ad un centinaio di studenti della Facoltà di Architettura, che qui potranno realizzare le loro tesi di laurea, lavoreranno al progetto-Peagna tra i 10 e 15 ricercatori.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.