Albisola, al via il questionario sull’ordinanza "anti-movida" estiva - IVG.it
Politica

Albisola, al via il questionario sull’ordinanza “anti-movida” estiva

Albisola superiore - centro storico chiuso ai pedoni

Albisola S. L’Amministrazione comunale di Albisola Superiore ha iniziato a recapitare ai cittadini il questionario relativo all’ordinanza di tutela della sicurezza, dell’ordine pubblico e del decoro urbano.

Gli albisolesi, residenti e proprietari di seconde case nelle vie Colombo, Garibaldi, IV Novembre, D.N. Leone, Casarino, della Marina, P. Chiesa, in corso Ferrari e nelle piazze del Talian, Matteotti, dei Mille e Dante Alghieri, saranno quindi chiamati a giudicare il provvedimento “anti-movida” del sindaco Franco Orsi, che dal 14 agosto al 13 settembre 2009 aveva limitato l’accesso in alcune vie del centro storico in località Capo nelle notti tra venerdì e sabato e tra sabato e domenica, dalle 3,15 alle 6.

Cinque sono le domande attraverso le quali l’Amministrazione valuterà la percezione relativa all’impatto delle manifestazioni estive sulla quiete pubblica, la presenza delle forze dell’ordine nel periodo estivo a tutela della sicurezza e l’ordinanza di divieto di accesso nel centro storico. I questionari potranno essere inviati per posta al Comune o recapitati in appositi contenitori situati presso il palazzo comunale in piazza della Libertà 19, la sede della Polizia Municipale in piazza Giulio II e la Società di Mutuo Soccorso “P. Boselli” in via Chiesa 1.

Le risposte, una volta elaborate, saranno utili all’Amministrazione per intraprendere eventuali azioni correttive all’ordinanza. Tutti i cittadini, anche non residenti nelle vie interessate, potranno inoltre fare conoscere all’Amministrazione la propria opinione circa il provvedimento estivo scrivendo all’Ufficio Relazioni con il Pubblico comunale all’indirizzo e-mail urp@comune.albisola-superiore.sv.it.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.