Albenga, qualità della vita peggiorata per un albenganese su tre - IVG.it
Politica

Albenga, qualità della vita peggiorata per un albenganese su tre

Albenga. Quasi la metà degli albenganesi, il 45%, giudica sostanzialmente immutata negli ultimi anni la qualità della vita nella propria cittadina. Solo il 17% ritiene che sia migliorata, mentre per il 36% degli intervistati risulta peggiorata, con un 2% di indecisi. E’ quanto risulta da un sondaggio commissionato da IVG.it a “Opimedia Consulting” in vista delle elezioni comunali ingaune e la sfida tra il sindaco uscente Antonello Tabbò e la sfidante del centro destra Rosy Guarnieri. La ricerca demoscopica, condotta su un campione rappresentativo dell’universo elettorale albenganese, è stato realizzato per “sondare” il giudizio dell’amministrazione comunale in questi cinque anni, rispondendo alla domanda: “Pensando ad Albenga, la qualità della vita a suo modo di vedere è cambiata in questi anni?”.

Gli intervistati sembrano quindi dare una valutazione non troppo positiva dell’operato della giunta Tabbò, un dato che sembre trovare conferma anche nelle percentuali espresse ad un secondo quesito rivolto al campione albenganese, ovvero “Chi può amministrare meglio la città”. A questa domanda gli intervistati hanno infatti risposto per il 54% a favore del centro destra, per il 37% a favore del centro sinistra, l’8% sono gli indecisi mentre un altro 1% ha fornito risposte diverse.

Insomma da queste prime indicazioni sulle comunali albenganesi Rosy Guarnieri e la coalizione di centro destra potrebbero avere qualche vantaggio nella corsa elettorale. IVG.it pubblicherà nei prossimi giorni i risultati del sondaggio relativo alla scelta del candidato sindaco e alla preferenza espressa dal campione intervistato sulle liste che si presenteranno agli elettori.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.