Politica

Alassio, Melgrati: “Una legge che tuteli chi ha un albergo in affitto”

albergo hotel reception

Alassio. Il sindaco di Alassio Marco Melgrati ha scritto una lettera al Ministro del Turismo Brambilla chiedendo una legge nazionale per disciplinare i rinnovi ed il fine rapporto delle strutture alberghiere in affitto.

“Mentre è in vigore una assurda legge regionale che penalizza i proprietari degli alberghi – dice Melgrati – è necessaria una normativa nazionale che tuteli i conduttori di alberghi che non hanno la proprietà degli stessi. Questa legge dovrebbe essere modellata sull’esempio della legge francese, che impone ai proprietari degli stabili alberghieri di riconoscere ai conduttori, in caso di fine locazione, l’importo delle migliorie effettuate sugli immobili stessi. Questa legge permetterebbe di consentire, da parte dei conduttori, interventi di ammodernamento delle strutture, vedendosele poi riconoscere economicamente in caso di fine rapporto. Non si deve inventare nulla, basta copiare dalla Francia ed eventualmente migliorare”.

“Credo che sia necessaria questa legge nazionale, in un momento dove candidati regionali propongono cose analoghe, che se nella sostanza sono condivisibili, non attengono alla sfera legislativa regionale ma devono per forza passare attraverso una legge fatta dal Parlamento – continua Melgrati -. Se è vero che il Presidente Biasotti ha detto che cestinerà la legge Ruggeri sugli alberghi, e io da sempre sostengo che questa sia una legge illiberale che riduce a servi della gleba gli albergatori, condannati a fare gli albergatori a vita, con i propri figli e i figli dei loro figli, è anche vero che bisogna contemporaneamente tutelare chi ha un albergo in affitto, e necessita una legge Nazionale”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.