Al via la sesta edizione del Salone dell'Agroalimentare ligure - IVG.it
Economia

Al via la sesta edizione del Salone dell’Agroalimentare ligure

Salone_2008_cantinetta

Finalborgo. Domani, venerdì 12 marzo, si alzerà il sipario sul principale evento dedicato ai prodotti agroalimentari della Liguria, in programma fino a domenica 14 marzo: 270 gli espositori esclusivamente liguri che saranno presenti per l’edizione 2010. Per questo l’atteso evento finalese sarà potenziato sia a livello di spazi espositivi sia per gli eventi collaterali previsti in cartellone. Il taglio del nastro è in programma per le 16 e 30.

All’interno del complesso monumentale di Santa Caterina a Finalborgo saranno operative diverse aree tematiche: infopoint – allestiti nei principali punti di accesso delle aree espositive per accoglienza al pubblico, Carruggio del Pesto, Largo dell’Olio, Cantinetta, Largo del Dolce, Largo degli Orti, Via dei Sapori, AgriPiazza, Auditorium dei Sapori, Saletta dei Presidi Slow Food, Piazza della Focaccia, Giardino dei Sapori e dei Profumi, saletta della cucina preistorica ricavata all’interno dell’antica “Cappella Oliveri”, Largo dei Fiori e degli Aromi, Largo dell’Agricoltura, Largo della Musica, saletta workshop. Novità 2010: Mercato del pesce, Largo delle Bontà, Saletta libri&mostra e  Saletta Gourmet.

Tra i prodotti tipici in mostra: olio, vino a denominazione di origine protetta della Liguria, confetture, gelatine, focaccia classica, focaccia col formaggio di Recco, dolci tipici (pandolce genovese, chifferi di Finale, dolci di castagne, baci di Alassio, amaretti di Sassello, frutta candita, cioccolato, torta stroscia, canestrelli, ecc), cioccolato, formaggi, salumi, miele, prodotti tipici (pesto, salsa di noci ed altre salse liguri, olive in salamoia, patè, torta pasqualina ed altro), asparago violetto di Albenga,carciofo di Perinaldo,  liquori, birra, marmellate, latte e derivati, tartufi di Millesimo, aglio di Vessalico, acciughe salate, trombette di Albenga, Fagioli di Pigna, Conio e Badalucco, farinata, sciroppo di rose, farine, basilico, pane allo zafferano, il chinotto, erbe aromatiche, piante e fiori in vaso e recisi, funghi, pasta, pesci del mare ligure, gelato, essenze, e molto ancora. Novità 2010 sarà l’allestimento di un’area dedicata al pescato del mare ligure (fritto misto, frittelle di bianchetti, acciughe, ecc).

Fitto il programma di eventi collaterali: dalla novità “Un occhio di riguardo al ns pescato…” con corsi su come si riconosce il pesce, su come si cucina, su come si sfiletta…una delizia per la vista ed il palato.

Ogni area del Salone avrà una zona dedicata all’intrattenimento, come l’Arena Eventi allestita in Piazza Santa Caterina. In occasione dell’inaugurazione del Salone si terranno due incontri importanti, il primo a cura del Parco del basilico di Genova Prà e Virgilio Pronzati sul basilico & c.; il secondo da il via al ciclo degli eventi del Salone dedicati ai pesci dal titolo “finger food a base del pescato del nostro mare” l’incontro è curato dall’Associazione Cuochi Savonesi con la partecipazione di Mirvana Feletti Responsabile regionale Pesca e Acquacoltura della Regione Liguria (teoria e pratica sul ns pescato).

Sabato 13 presentazione dei servizi tecnici specialistici dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Liguria, Montoggio prodotti e paesaggi, il vero pesto con il Consorzio del Pesto Genovese, Vite in Riviera –presentazione e degustazione dei vini dell’Associazione Vite in Riviera e domenica 14 “pescaturismo ed ittiturismo in Liguria. I pescatori insegnano a pulire e cucinare il pesce del nostro mare a cura di Legapesca-Legacoop; corso sui fiori “I Fiori Parlano” a cura degli esperti Flower Designer e dell’Azienda Speciale Camera di Commercio di Imperia e per finire “ il mare in cucina” a cura di Federcooppesca e Confcooperative.

Presso la Sala Liguria (Oratorio de’ Disciplinanti) si svolgeranno i laboratori di degustazione guidata di prodotti liguri. Sabato 13 corsi sul Basilico a cura del Consorzio del basilico DOP, sull’olio extravergine dop a cura del Consorzio di tutela dell’olio extravergine di oliva dop Riviera Ligure; sul chinotto a cura del Comune di Finale Ligure in collaborazione con Danilo Pollero del Presidio Slow Food del Chinotto di Savona, della Confraternita del chinotto, di Giacomo Parodi e di Maria Stella Guglielmi. La giornata di appuntamenti si concluderà con una chicca con la degustazione di “Moscatello di Taggia”  e la presentazione del libro “Il moscatello di Taggia. Vitigno autoctono della Valle Argentina-Armea”, Quaderni di Agricoltura, Regione Liguria, Assessorato Agricoltura. Gli autori: Alessandro Carassale (storico, sommelier AIS), Eros Mammoliti (agrotecnico e produttore), Vincenzo Gerbi (Università di Torino, facoltà di agraria), Beatrice Pesenti Barili (Regione Liguria), Anna Schneider (Università di Torino, CNR), Lorenzo Tablino (enologo).

Domenica 14 i laboratori saranno a cura della Camera di Commercio di Savona. Si partirà con l’olio d’oliva, per proseguire con la filiera corta della carne, per arrivare ai salumi e alle eccellenze enologiche savonesi: i vini D.O.C. e I.G.T.

La Sala delle Capriate (Oratorio de’ Disciplinanti) ospiterà il Premio Salone Agroalimentare Ligure 2010. Giunto alla sua seconda edizione il Premio vuole dare un riconoscimento alle persone che molto hanno fatto negli anni per valorizzare, tutelare e promuovere i prodotti made in Liguria. I premi assegnati saranno sei: Sezione Media, Sezione Ambasciatore dei prodotti liguri nel mondo, Sezione Azienda al Femminile, Sezione produttore di prodotti di nicchia,  Sezione Agriturismo-Fattoria didattica e novità 2010 Premio Speciale. I nomi dei vincitori saranno top secret sino al 12 marzo alle ore 17.00. Prevista anche l’area del “pesto corner: una full immersion ed un omaggio alla salsa ligure per eccellenza.

In occasione del Salone, inoltre, l’Oratorio De’ Disciplinanti ospiterà una mostra d’arte legata al tema: “mare&monti”. Gli spazi espositivi saranno intervallati dall’opere di Rosa Maria Scala.

Vista la crescente presenza dei visitatori del Salone saranno predisposte un numero maggiore di aree parcheggio rispetto al passato. Oltre ai parcheggi di Porta Testa, Piazza della Lira, di Via per Calice, di Via Brunenghi e di Via Dante saranno destinate nuove aree parcheggio: il campo Viola di Finalborgo –comodo per chi esce dall’autostrada,  sarà aperto un parcheggio dell’area Piaggio e la domenica pomeriggio il parcheggio della Coop di via Dante sarà messo a disposizione dei visitatori del Salone. Inoltre sarà organizzato il consueto servizio di bus navetta gratuito dalla Stazione Ferroviaria di Finalmarina a Finalborgo. Gli orari di apertura del Salone: venerdì 12 marzo dalle ore 15.00 alle ore 20.00; sabato e domenica 13 e 14 marzo dalle ore 10.00 alle ore 20.00.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.