Politica

Sanità, Matteo Rosso (PdL): “Inaccettabile colpevolizzare i medici di famiglia”

medici ospedale

Regione. “Dispiace constatare che l’ultima trovata della Giunta Burlando, per contenere la spesa sanitaria dopo cinque anni di politica senza un serio programma di governo della sanità, sia quello di punire i medici di famiglia chiamando anche i loro pazienti per verificare l’appropriatezza delle prescrizioni”. E’ quanto dichiara Matteo Rosso, Consigliere regionale e responsabile della sanità del Popolo della Libertà.

“Il rapporto medico-paziente è un rapporto fiduciario e questa intrusione è estremamente grave e rischia di minare la fiducia costruita negli anni dai medici con i loro pazienti – attacca Rosso -. Ogni giorno la Giunta regionale invia indicazioni alle proprie Asl sempre più mirate a creare nella sanità confusione nei pazienti, come è avvenuto in questi giorni nella Asl4 dove si vuole togliere al paziente la libertà e il diritto di scegliersi il medico da cui farsi curare e con cui prenotare la visita nella struttura pubblica”.

“L’atteggiamento delle Asl – continua il consigliere regionale del PdL -, inevitabilmente crea un forte malessere tra i medici e soprattutto tra i medici di famiglia che vengono convocati nelle direzioni generali non per onorare il loro impegno a favore dei pazienti ma per essere sottoposti ad una serie di controlli che mirano purtroppo invece a vedere nel medico il soggetto responsabile degli sprechi”.

“L’obiettivo del PdL – conclude Rosso -, è quello di ridare al paziente il suo ruolo centrale nella sanità passando attraverso il riconoscimento dell’impegno e della seria professionalità dei medici liguri”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.