IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Puc ingauno: Tonarelli risponde alla Guarnieri

Albenga. “Ho sempre seguito i valori che hanno ispirato il mio impegno in politica in favore dei cittadini”: la precisazione arriva dal consigliere ingauno Carlo Tonarelli, tirato in ballo dall’aspirante sindaco del centrodestra, Rosy Guarnieri, che, parlando del Puc come del risultato di una “cementificazione selvaggia voluta dall’attuale Giunta”, accusa il consigliere di non esservisi opposto, andando così contro le proprie convinzioni ambientaliste.

“Sul PUC  ingauno – si affretta a rispondere Tonarelli – non accetto lezioni ambientaliste dalla destra del nucleare e degli inceneritori. Non ho mai svenduto i valori in cui credo per la real politik, tanto che sulla mancata approvazione e rinvio in consiglio comunale sulla privatizzazione dell’acqua, non ho esitato ad affermare che Tabbò, per avere il mio appoggio, dovrà portare la questione nel primo consiglio comunale della futura amministrazione”.

“Ho espresso – continua il consigliere – a proposito del Puc il mio apprezzamento per la creazione di quattro parchi verdi e sulla filosofia d’insieme di scrittura preliminare del piano urbanistico comunale. Ho però dichiarato che, pur avendo piena fiducia nel mio Sindaco, avrei vigilato affinchè i principi e i valori in cui credo fossero rispettati. Questo gioco delle parti sui “signori del cemento”  non mi appassiona e non raccolgo la provocazione. Io non ho scheletri nell’armadio, chi conosce la mia storia politica è al corrente  dei valori che muovono le mie battaglie ed è paradossale  che la destra venga a dare lezioni verdi ad un rappresentante del mondo ambientalista”.

“Poichè il PUC non dovrà essere votato da questa Giunta che è alla fine del suo mandato conclude Tonarelli – l’assessore Guarnieri lancia anatemi fuori tempo. Non sono un integralista e se il PUC avrà a cuore lo sviluppo sostenibile  coniugato con lo sviluppo dell’economia saprò  assumermi le mie responsabilità come ho sempre fatto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. G.B. Cepollina
    Scritto da G.B. Cepollina

    “…non accetto lezioni ambientaliste dalla destra del nucleare…”
    comunico al Dott. Tonarelli le recenti dichiarazioni di un noto esponente dell’estrema desta reazionaria americana a favore di nuove centrali nucleari:

    “Per creare ulteriore occupazione nella green economy, dobbiamo raggiungere più produzione, più efficienza, più incentivi e questo significa costruire una nuova generazione di centrali nucleari pulite e sicure.”

    IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI BARACK OBAMA

  2. Scritto da mariolino

    ..non capisco l’avversione per le centrali nucleari, se non esistessero da nessuna paerte del mondo potrei essere d’accordo, ma noi siamo circondati a poche centinaia di km da centrali francesi che ci forniscono energia elettrica (strapagata). Come siamo furbi ! Idem per gli inceneritori, Tonarelli preferisce le discariche(poco e forse per niente protette da manti impermeabili) che con i loro liquami vanno ad interessare le falde acquifere e quindi in casa nostra. Tutti i gusti sono gusti ! E pensare che nei paesi civili l’inceneritore l’hanno in città -vedi Montecarlo- e,mi pare se ricordo bene Amsterdam, con vantaggi notevoli quali energie elettrica e teleriscaldamento.Con la moderna tecnologia le emissioni sono insignificanti. Anche quì potrei essere d’accordo se non ci fossero auto in circolazione e tutti viaggiassero con il calesse o i bici. Forse che il Dott. Tonarelli quando è in macchina e nel traffico intenso indossa la maschera antigas? Per una discarica fatta a regola d’arte occorre isolare accuratamente il sito con manti isolanti, convogliare ,con opportune pendenze, i liquami altamente tossici, in una centralina di depurazione e quindi smaltire il depurato normalmente. Se si volesse fare ancora meglio si dovrebbe stendere nella discarica man mano che si riempie, centinaia e centinaia di metri di tubo in plastica con prese alternate al fine di raccogliere i metano che inevitabilmente si sviluppa e con questo usarlo come meglio si crede.Questo si dovrebbe fare in un paese civile perciò scordiamoci di tutto questo e continuiamo a fare discariche a quel modo e pagare la corrente agli stranieri.

  3. Scritto da Comment

    tonarelli tonarelli
    attento che ti si allunga il naso….
    a memoria in 5 anni sei riuscito a togliere le bottigliette di plastica dal consiglio comunale e nel mentre ti hanno fatto votare a favore di pratiche pro cemento (selvaggio) tutti insieme apassionatamente siete riusciti a creare appartamenti dove non erano previsti e non una volta sola.
    tonarelli tonarelli
    prova a ricordare quante varianti al piano regolatore hai votato, sei riuscito a votare la trasformazione di una villa rurale in mini alloggi (prima) e residence (con un’altra bella variante).
    scheletri nell’armadio?
    tonarelli tue parole “ho ritirato il ricorso al Tar solo perché, accertato che esso poteva entrare in conflitto con il mio ruolo di consigliere comunale, ho ritenuto più importanti le battaglie che potevo condurre politicamente contro il cemento, di quella che potrà eventualmente essere la sanzione per quel po’ di cemento che ho usato…per riparare un sottotetto”.
    2 piccioni con una fava
    ritiro il ricorso
    mantengo la poltrona
    e pago l’abuso (visto che parli di sanzione abuso c’è stato)
    Complimenti soprattuto perchè il tuo cemento in più non fa male è verde e si può sanare pagando.
    Cordialità

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.