Politica

Motori nel lago di Osiglia, il sindaco: “Non diciamo no a priori ma abbiamo perplessità”

Lago di Osiglia

Osiglia. “Non diciamo no a priori”. Così il sindaco di Osiglia Paola Scarzella commenta la possibilità di aprire il lago ai motori inserita nella bozza della nuova Disciplina della navigazione scritta dalla Provincia di Savona. Il primo cittadino del comune della Valbormida non nasconde però le sue perplessità: “Siamo preoccupati che si vogliano fare troppe cose nel bacino di Osiglia”.

“Ho sempre avuto dubbi sulle gare a motore nel lago perché potrebbero provocare danni al bacino e all’ambiente che lo circonda. Visto che noi puntiamo molto sul rilancio del lago credo che per il momento sia giusto concentrarsi su quelle attività che negli ultimi anni hanno già portato ottimi risultati come le gare di canoa e la pesca sportiva. Non vorrei che si cercasse di strafare” prosegue il sindaco.

La Scarzella comunque precisa che al momento non ha ancora ricevuto dalla Provincia notizie precise sul regolamento e sui suoi contenuti nel dettaglio: “Domani comunque incontrerò l’assessore Bracco e chiariremo tutti gli aspetti. Mi fa però molto piacere apprendere che il regolamento prevede che l’ultima parola per autorizzare le manifestazioni spetti al Comune”.

“Insomma da parte nostra non c’è nessuna chiusura a priori ma solo la volontà di agire per il bene del lago e della città di Osiglia. Per queste ragioni ho qualche dubbio circa la possibilità di svolgere nel nostro bacino gare di moto d’acqua, ma vedremo. Certamente si potrebbe ripetere l’esperienza dell’anno passato quando il lago ha ospitato delle gare junior di piccoli ‘gommoncini’ a motore” conclude Paola Scarzella.

Insomma la partita tra Comune e Provincia non è ancora finita ma le carte migliori, al momento, sembrano essere nella mani del sindaco di Osiglia. Adesso bisognerà vedere se da Palazzo Nervi sapranno convincere l’amministrazione comunale circa la positività di tale operazione.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.