Coppa Len, Rari Nantes in serata no: la Leonessa vince di 3 lunghezze - IVG.it
Sport

Coppa Len, Rari Nantes in serata no: la Leonessa vince di 3 lunghezze

Savona. Sabato 6 marzo, nella piscina Cascione di Imperia, la Carisa Rari Nantes Savona sarà chiamata a battere con più di 3 reti di scarto la Brixia Leonessa per poter approdare alla finale di Coppa Len. Ieri sera infatti, nella piscina di Brescia, i biancorossi hanno subito una sconfitta per 9 a 6 che rende improba la gara di ritorno per i savonesi.

Al Palasystema l’avvio di partita è equilibrato. Presciutti porta in vantaggio i locali in superiorità; gli risponde Varellas. Il primo quarto si chiude con i lombardi sul + 1 grazie alla rete di Gitto. Il pareggio della Rari Nantes giunge in apertura di seconda frazione con Janovic. A quel punto la Leonessa si scatena. Rath sigla il nuovo vantaggio, poi Presciutti infila un tris di reti che fa volare i bresciani sul 6 – 2, intervallato da un rigore parato a Rizzo da Volarevic.

Il parziale si dilata dopo l’intervallo di metà gara, con Paskvalin che batte Pastorino. A quel punto Janovic e Deni Fiorentini trovano un goal ciascuno, riportando il Savona sul – 3. Nel frattempo Mistrangelo perde Goran Fiorentini, espulso per 3 falli a 3’ 30” dal termine del terzo tempo. I bresciani paiono in evidente calo fisico, Giacoppo però non riesce a concretizzare e sull’altro fronte Presciutti fa ancora centro. Replica Janovic sfruttando l’occasione con l’uomo in più, poi Presciutti sigla la sesta rete personale chiudendo l’incontro a favore dei locali. Intanto il direttore sportivo savonese Sciacero viene espulso per proteste. La Rari Nantes si consola con la rete di Varellas che porta lo score sul 9 – 6, rendendo il pur pesante passivo più rimontabile.

La predominanza delle difese, oltre che nel punteggio basso, è evidenziata dalle reti in superiorità numerica: 6 su 15 per la Brixia Leonessa, 3 su 11 per il Savona.

Il tabellino:
Lake Iseo Brixia Leonessa – Carisa Rari Nantes Savona 9 – 6
(Parziali: 2 – 1, 4 – 1, 1 – 2, 2 – 2)
Lake Iseo Brixia Leonessa: Volarevic, Paskvalin 1, Presciutti 6, Fresia, Jelaca, R. Calcaterra, Mammarella, Pederzoli, Binchi, Gitto 1, Rath 1, Astarita, Boccali. All. Alessandro Bovo.
Carisa Rari Nantes Savona: Pastorino, Varellas 2, F. Mistrangelo, Giacoppo, Damonte, Rizzo, Janovic 3, Angelini, Lapenna, D. Fiorentini 1, Aicardi, G. Fiorentini, Conti. All. Claudio Mistrangelo.
Arbitri: Jordi Cisneros Horrillo (Spagna) e Boris Margeta (Slovenia). Delegato Len: Andrey Costantinov (Bulgaria)

Il direttore generale della squadra biancorossa, Claudio Strinati, commenta così la sconfitta: “Abbiamo solo perso la prima gara, la sfida non è ancora finita. Questa sera abbiamo commesso qualche errore di troppo, ma va anche sottolineato l’arbitraggio dello sloveno Margeta che è stato a noi decisamente sfavorevole. Nulla comunque è perduto, nell’incontro di ritorno, come si suol dire, venderemo cara la pelle. Ci auguriamo solo di avere ad Imperia un arbitraggio uguale a quello di questa sera”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.