Albenga: ciclo di incontri sul rapporto genitori - figli - IVG.it

Albenga: ciclo di incontri sul rapporto genitori – figli

Genitori e figli, famiglia

Albenga. Il Distretto Socio Sanitario n°4 albenganese, all’interno del Progetto regionale “Liguria Famiglia”, promuove un’attività di supporto per la coppia con figli.

Si propongono una serie di incontri finalizzati a  sostenere e accompagnare il genitore, non solo nelle diverse fasi evolutive del figlio, ma soprattutto nell’individuare e sperimentare modalità relazionali coerenti ai nuovi bisogni.

Dopo il primo incontro, svoltosi a Ceriale, il prossimo appuntamento, sempre organizzato e coordinato dalla d.ssa Graziella Cavanna, si terrà ad Albenga, giovedì 4 febbraio, alle ore 20,45 nella Sala S. Carlo

Questo il tema della serata: “Pedalare allo stesso ritmo: la cogenitorialità tra rischi e potenzialità” a cura della dottoressa Elena Allegri (Professore Aggregato di Sociologia alla Facoltà di Scienze Politiche, Università Piemonte Orientale. Didatta e componente del Direttico Società Italiana Mediazione Familiare).

Ecco il calendario dei prossimi incontri: Andora, venerdì 26 febbraio alle ore 20,45 a Palazzo Tagliaferro, “Reuccio di casa o terzo incomodo? La famiglia con un bambino piccolo: temi educativi” (D.ssa Laura Formenti, Docente di Psicopedagogia della famiglia e Psicologia della relazione educativa alla Facoltà di Scienze della Formazione, Università Milano Bicocca); Alassio, venerdì 19 marzo alle ore 20,45 alla Biblioteca R. Deaglio “Sei forte papà! La nuova funzione paterna” (Dr. Daniele Novara, Pedagogista, Direttore del Centro Psicopedagogico per la pace e la gestione dei conflitti di Piacenza); Ortovero, venerdì 30 aprile alle ore 20,45 al Teatro Casone “Genitori e adolescenti oggi: un’alleanza possibile” (D.ssa Eugenia Pelanda, psicologa, Docente di Psicopatologia dello sviluppo presso l’Università Cattolica di Milano. Presidente dell’Associazione “Area G”).

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.