Rally di Montecarlo: buona prestazione di Gabriele Noberasco - IVG.it
Sport

Rally di Montecarlo: buona prestazione di Gabriele Noberasco

Sport - 2008/09

Albenga. Ventitreesima posizione assoluta, e terzo gradino del podio italiano. Questo il risultato dell’ingauno Gabriele Noberasco, assistito sul sedile di destra dal copilota toscano Daniele Michi (Mitsubishi Lancer Evo IX con i colori della scuderia Happy Racer) al Rally di Montecarlo, gara di apertura dell’Intercontinental Rally Challenge.

“La gara si è rivelata difficile come nelle previsioni – queste le parole di un soddisfatto Noberasco all’arrivo di Monaco -. Alla prima esperienza su queste speciali ed afflitto da un tremendo mal di schiena sono stato costretto a mantenere una linea di guida che indubbiamente ne ha risentito in termini di determinazione, faccio i miei complimenti a Daniele Michi, abile a destreggiarsi nel ruolo di tuttofare dentro e fuori l’abitacolo”.

La 78° edizione del Rally di Montecarlo è stata vinta dal finlandese Mikko Hirvonen che ha ottenuto un brillante successo. Per il 29enne si tratta della prima vittoria a Montecarlo ed è la prima, al debutto ufficiale in competizione, per la Fiesta S2000 sviluppata dall’ingegnere belga Christian Loriaux. Nel corso dell’ultima tappa, svoltasi in notturna e costituita da 681,08 km, di cui 105 cronometrati, divisi in cinque speciali, il finlandese, in testa dall’inizio alla fine, non ha avuto particolari problemi nel gestire il vantaggio accumulato nelle tappe precedenti e ad imporsi davanti al connazionale Juho Hanninen e al francese Nicolas Vouilloz.

Grande rammarico per Sebastian Ogier, vincitore dell’edizione del 2009, e protagonista di un grande recupero nella seconda tappa che gli aveva permesso di piazzarsi al terzo posto. Il pilota francese è stato costretto a ritirarsi prima della penultima speciale a causa di alcuni problemi meccanici della sua Peugeot 207.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.