Provinciali, inchiesta firme false: le accuse a Vaccarezza - IVG.it
Cronaca

Provinciali, inchiesta firme false: le accuse a Vaccarezza

Granero

[thumb:12790:l]Savona. Falso ideologico e violazione della legge elettorale nella “formazione di false liste”. Sono i reati ipotizzati a carico del presidente della provincia di Savona, Angelo Vaccarezza, in concorso con gli altri dieci indagati, dalla Procura della Repubblica di Savona nell’ambito dell’inchiesta sulle firme raccolte per il Pdl alle ultime elezioni provinciali.

L’inchiesta, coordinata dal procuratore capo Gian Antonio Granero e dal pm Maria Chiara Paolucci, prosegue a ritmo serrato e avrà un passaggio chiave il 14 gennaio prossimo, quando è previsto l’interrogatorio in Procura di Angelo Vaccarezza, chiamato a rispondere sulle procedure e modalità utilizzate nelle firme raccolte per la presentazione della lista del Popolo delle Libertà.

Il numero uno di Palazzo Nervi si è già detto pronto a chiarire ogni aspetto agli organi inquirenti, che stanno vagliando gli elementi di prova raccolti in questi mesi e definiendo il quadro indiziario dell’indagine.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.