Nuovo appello per non dimenticare Giuseppina Ghersi - IVG.it

Lettera al direttore

Nuovo appello per non dimenticare Giuseppina Ghersi

“Ho appreso dell’iniziativa lanciata via internet dall’Associazione Ragazzi del Manfrei sulla commovente vicenda della povera Giuseppina Ghersi, la 13enne savonese barbaramente seviziata ed uccisa nell’immediato dopoguerra. Trovo che questi 65 anni di silenzio siano inaccettabili da chiunque si professi democratico e libero da pregiudizi”.

“Mi stupisco nell’apprendere la riluttanza con cui il comune di Savona persiste nel negare la giusta memoria ad un angelo, innocente ed incolpevole sia della guerra della quale è stata vittima assieme a tutti gli italiani, e poi uccisa con accuse fasulle, ben distanti dalla realtà in cui vive una bambina come lei era”.

“Credo fortemente sia giuntà l’ora di sollevare questo velo di omertà che ricopre la storia della povera Giuseppina portandola a conoscenza di tutti i savonesi per darle finalmente la giusta dignità e memoria che questo povero angelo innocente merita. Ringrazio e fornisco il mio pieno appoggio ai ragazzi del Manfrei i quali mi hanno fatto conoscere questa storia ormai da troppo dimenticata”.

Stefano Cossu
Capogruppo opposizione Comune di Bormida

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.