Politica

Albisola, Pdl: l’affondo di Diego Gambaretto

Diego Gambaretto

[thumb:14264:l]Albisola S. Ne ha per tutto e tutti. In particolare per l’ultima scelta riguardante il nuovo coordinatore cittadino di Albisola Superiore. Il consigliere comunale del Pdl Diego Gambaretto non usa mezze misure nel ritenere sbagliato il metodo della scelta adottata per il partito nel Comune albisolese.

Per Gambaretto l’ultimo schiaffo politico che arriva al culmine di una serie di episodi che lo hanno visto polemizzare con lo stesso Pdl e con l’amministrazione comunale guidata da Franco Orsi: dall’esclusione a membro della giunta nonostante fosse risultato l’albisolese con più preferenze, fino all’isolamento forzato cui lo avrebbe costretto la stessa maggioranza di centro destra: “La giunta si è chiusa in se stessa – afferma Gambaretto -, in sei mesi sono state fatte solo tre riunioni di maggioranza e nell’ultima, fortemente voluta dl sottoscritto, mi è stata detta l’ora sbagliata, le nove anzichè le sei e mezza (conservo email n.d.r.)”.

“Ho chiesto inoltre di essere inserito nel comitato di redazione del giornalino comunale, ma ho saputo che sarebbe andato in stampa solo qualche giorno prima per pura casualità” aggiunge Gambaretto.

Il giovane consigliere comunale affonda sulla scelta del coordinatore cittadino del Pdl: “La democrazia parte dal basso, ed il fatto di aver nominato un coordinatore, che non ha mai preso parte all’attività interna di partito, fortemente voluto da Orsi, senza neanche coinvolgere chi ha servito il partito (sono decine di persone in questi anni) lo trovo vergognoso”.

“Chiedo solo che all’interno del partito e della mia maggioranza si tenga conto di ciò che i cittadini hanno voluto poichè la sovranità appartiene al popolo ed è sbagliato procedere con decisioni calate dall’alto” conclude l’esponente del Pdl.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.