Economia

Varazze, progetto del retroporto: si attendono chiarimenti su modifiche

progetto retroporto varazze

[thumb:11562:l]Varazze. Il Comitato Ponente varazzino torna sulla spinosa questione del progetto del nuovo retroporto, le cui modifiche sono al vaglio della stessa amministrazione comunale. In ballo il riassetto dei sub distretti T1C (i capannoni ex Conceria Rocca, palazzina gas, piombo ecc…) e T1A.1, che comprende il campo sportivo “Ferro”.

Inoltre, per il Comitato resta ancora in sospeso il problema mobilità veicolare e pedonale, con il recupero di piazza XXIV Maggio. Il confronto con il Comune di Varazze e la Regione Liguria è tuttora in corso.

“Un intervento di recupero urbano che ci interessa molto da vicino, non come politici, imprenditori, investitori, finanziatori, proprietari immobiliari, benefattori, ma come semplici e comuni cittadini che qui a San Nazario ci abitano, lavorano e ci transitano”, afferma in una nota il Comitato.

“Per evitare equivoci e per correttezza – prosegue -, ricordiamo che ogni responsabilità decisionale su questo intervento di riqualificazione del ponente varazzino è di esclusiva competenza dell’amministrazione comunale, della Regione Liguria; il nostro impegno è solamente finalizzato a segnalare particolari situazioni e richiedere possibili miglioramenti attuativi, sempre nel rispetto dei ruoli e delle specifiche funzioni”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.