UlcerDays, ulcere cutanee: visite gratuite a Savona e Cairo - IVG.it

UlcerDays, ulcere cutanee: visite gratuite a Savona e Cairo

[thumb:139:l]Savona. L’AIUC, Associazione Italiana dell’Ulcera Cutanea, in collaborazione con FederAnziani ha indetto per il 6 e 7 novembre la seconda giornata nazionale dell’ulcera cutanea. La Asl 2 savonese aderisce alla manifestazione che ha lo scopo di informare sulle possibilità terapeutiche nel campo della riparazione delle ulcere cutanee, di promozione dei centri che in Italia si occupano della cura delle ferite così dette croniche e di sostegno del diritto che il singolo cittadino ha di essere curato nel migliore dei modi. Le ulcere cutanee sono lesioni (ferite) croniche, che tendono cioè a non guarire e che colpiscono principalmente gli arti inferiori o le sedi di decubito nei casi di allettamento prolungato o ad esempio in conseguenza di alcune patologie come il diabete. Le ulcere cutanee rappresentano un vero e proprio problema clinico-assistenziale di crescente importanza, spesso invalidante e di difficile approccio. Si calcola che in Italia ci siano circa due milioni di persone affette da ulcere cutanee di varia origine, da decubito, venose, arteriose, diabetiche.

Questa seconda edizione dell’iniziativa vede coinvolte oltre 100 strutture sanitarie di tutto il territorio italiano suddivise fra centri universitari, ospedalieri, territoriali e privati. In ognuno di questi centri si svolgeranno momenti informativi e formativi per far comprendere ai pazienti che il problema dell’ulcera ha un carattere multidisciplinare, cioè a carico di diversi professionisti e che esistono sul territorio strutture dedicate. Infatti, mentre è noto a tutti che esistono vari specialisti per le differenti patologie, non è ben chiaro al cittadino da chi si deve recare se affetto da un’ulcera cutanea. Inoltre la volontà degli organizzatori è quella di sensibilizzare gli organi competenti a riconoscere l’esistenza di questa patologia. La rimborsabilità rappresenta un grave problema economico che coinvolge una grossa quota parte della popolazione anziana affetta da ulcere cutanee. Da sempre l’Associazione Italiana Ulcere Cutanee si batte per il riconoscimento dei diritti dei pazienti piagati e ritiene che la collaborazione rappresenti un punto di svolta fondamentale nel tentativo di contribuire a risolvere il problema della rimborsabilità. Per l’occasione l’ASL 2 savonese, il 6 novembre, dalle ore 8 alle ore 13, metterà a disposizione il personale sanitario per informazioni e visite gratuite. I centri coinvolti nell’iniziativa sono: ospedale S. Paolo di Savona S.C. Dermatologia (Ambulatorio Ulcere piano -1 di fronte ai poliambulatori) e ospedale S. Giuseppe di Cairo Montenotte S.C. Recupero Riabilitazione Funzionale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.