Riscoprire le "vie del sale": da Garlenda progetto turistico per l'entroterra - IVG.it
Economia

Riscoprire le “vie del sale”: da Garlenda progetto turistico per l’entroterra

veduta Garlenda

[thumb:9123:l]Garlenda. Un restyling in chiave turistica delle “vie del sale” dell’entroterra albenganese, valorizzando le antiche strade marenche che percorrono le valli del Lerrone, dell’Arroscia, del Neva e delle Pennavaire: camminate guidate attraverso i sentieri, accompagnate da un grande evento eno-gastronomico: inclusa una conferenza sulla riscoperta del territorio e delle sue bellezze naturalistiche e storiche.

Il progetto è stato affrontato nel corso di un incontro che si è svolto presso la Sala Consiliare del Comune di Garlenda, a cui hanno preso parte il vicesindaco e l’assessore di Garlenda Silvia Pittoli e Alessandro Navone, il sindaco di Zuccarello Stefano Mai, il consigliere comunale di Albenga Carlo Tonarelli, il consigliere comunale del Comune di Caprauna Sebastiano Carrara, il vicesindaco di Bardineto Massimiliano Ferraro, il presidente della “Coop. Olivicola” di Arnasco Luciano Gallizia, la presidente dell’associazione “Vecchia Albenga” Marisa Scola assieme al vicepresidente Martino Pilot, il presidente del G.A.V.I. Albenga Andrea Curto, Giuseppe Peretti del C.A.I. di Loano, il presidente del G.S.S. Savona Rinaldo Massucco, Laura Della Valle del D.L.F., Adriano Fazio dell’A.C.L.I. di Cerisola, infine l’associazione culturale ingauna “Leonardo”.

E’ stato l’ideatore del progetto, il Sig. Renato Bonfanti, che ha presentato un filmato contenente le immagini degli angoli più nascosti dei paesi dell’entroterra, con particolare attenzione proprio alle vie marenche, le antiche strade di collegamento tra le valli e i borghi. Gli organizzatori sperano di concretizzare il progetto con una grande iniziativa promozionale già a partire dal prossimo anno: Garlenda si è resa disponibile all’organizzazione dell’evento. Con la speranza di poter allargare il progetto ad altri comuni, associazioni e operatori, un nuovo incontro è stato fissato a Zuccarello per il prossimo 22 gennaio 2010. Un ruolo attivo nel progetto potrebbe essere giocata dalla Comunità Montana “Ponente Savonese”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.