Cronaca

Fiom e metalmeccanici: mobilitazione in tutta la provincia

protesta 4

[thumb:14698:l]Savona. La Fiom Cgil di Savona va all’attacco insieme ai metalmeccanici. Sindacati e lavoratori faranno sentire la loro voce per manifestare la contrarietà alla firma separata dell’accordo di rinnovo del contratto nazionale, nonostante lo stesso avesse scadenza naturale a dicembre del 2011. E’ stata la stessa Fiom Cgil nazionale a lanciare una settimana di mobilitazione dei metalmeccanici per chiedere che venga fatto il referendum fra tutti i lavoratori per la validazione dell’accordo firmato dai sindacati Cisl e Uil di categoria.

In provincia di Savona nella mattinata di venerdì 13, in concomitanza con lo sciopero provinciale di 4 ore (a fine turno), si terranno due manifestazioni dei lavoratori della Bitron di Savona e della Bombardier di Vado Ligure che, rispettivamente, si recheranno in corteo ad incontrare i sindaci Berruti e Caviglia. Queste non sono comunque le uniche iniziative della Fiom di Savona che, a sostegno della democrazia nei posti di lavoro, del diritto dei lavoratori dipendenti a votare il Contratto collettivo nazionale di lavoro, sta, in questi giorni, incontrando le istituzioni e i partiti politici.

La segreteria della Fiom vorrebbe incontrare la Prefettura, il presidente della Provincia e della V Commissione consiliare “sviluppo economico” e infine i partiti provinciali: Popolo della Libertà, Partito Democratico, Verdi, Socialisti Democratici, Lega Nord, Italia dei Valori, Unione di Centro, Rifondazione Comunista, Sinistra e Libertà, Partito Comunista dei Lavoratori. Al momento però i sindacati hanno ricevuto la disponibilià all’incontro dalla Prefettura di Savona, dal Pd, dall’Udc, dai Verdi, dal SeL, dal Pcl e dal Prc. Il Partito Comunista dei Lavoratori ha fissato l’incontro con la segreteria Fiom per la prossima settimana, la discussione verterà su varie tematiche provinciali e nazionali. Il coordinatore provinciale del Pcl Simone Anselmo ha voluto sottolineare: “Il nostro partito è stata l’unica forza politica presente all’ultima assemblea nazionale della suddetta categoria, con una propria delegazione. Inoltre annunciamo la nostra adesione allo sciopero di domani dei metalmeccanici”.

Per quanto riguarda la Valbormida le rappresentanze sindacali delle fabbriche incontreranno già oggi il Sindaco di Cairo, Briano. Invece domani sarà la volta della Bitron che si recarà dal sindaco Berruti mentre i lavoratori Bombardier saranno dal sindaco Caviglia e quelli della Piaggio dal sindaco Richeri.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.