Protezione civile, firmato accordo tra Regione e Ferrovie dello Stato

Regione Liguria piazza De Ferrari

[thumb:1687:l]Regione. Stamattina, nella sede della Regione Liguria, l’assessore regionale all’agricoltura e protezione civile Giancarlo Cassini e Franco Fiumara, direttore protezione aziendale del gruppo Ferrovie dello Stato, hanno siglato il protocollo d’intesa che stabilisce le modalità per un’azione coordinata d’intervento nella previsione e prevenzione dei rischi e nella gestione delle emergenze.

Il documento, facendo seguito all’intesa raggiunta lo scorso 15 luglio 2008 tra il gruppo Fs e il dipartimento nazionale della Protezione Civile, definisce le necessarie sinergie per fronteggiare in modo efficace in tutta la Liguria eventuali criticità derivanti da eventi emergenziali. In particolare, punta su una reciprocità operativa di Ferrovie dello Stato e Protezione civile regionale mediante l’utilizzo di uomini, mezzi e tecnologie. L’accordo mira a disciplinare i seguenti aspetti: scambio di informazioni fra le rispettive sale operative in caso di emergenze ferroviarie con l’adozione di una scheda predefinita per gli avvisi di anormalità e codici di allertamento, attivazione di un programma di formazione congiunta per la gestione degli interventi in emergenza, scambio di informazioni tra gruppo Fs e Protezione civile regionale per la prevenzione e previsione del rischio in ambito ferroviario quali ad esempio i dati meteo, i bollettini relativi agli incendi boschivi, i dati sul rischio sismico, le informazioni sulla rete ferroviaria provenienti da “ERAsm”, un sistema informatizzato per il monitoraggio dell’infrastruttura che consente la rapida localizzazione di una criticità.

Inoltre, la gestione pianificata per gli spostamenti di grandi masse, i servizi richiesti dalla Protezione Civile e prestati da Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, società del Gruppo Ferrovie dello Stato. Il protocollo conferma e intende, inoltre, proseguire le intese già sottoscritte con il Servizio Sanitario territoriale 118 per il soccorso ai passeggeri e al personale di bordo. Viene rimandata a una fase successiva, con la costituzione di gruppi di lavoro, la definizione dei costi delle prestazioni.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.