Ceriale: 9 anni di carcere per violenza sessuale sulla nipotina - IVG.it
Cronaca

Ceriale: 9 anni di carcere per violenza sessuale sulla nipotina

Tribunale Procura (no watermark)

[thumb:10886:l]Ceriale. Si è concluso così ieri pomeriggio in tribunale il processo a un cerialese di 63 anni accusato di violenza sessuale sulla nipotina. L’uomo è stato condannato a 9 anni di carcere e a 120 mila euro di risarcimento, 100 mila dei quali andranno alla nipote, 20 mila ai suoi genitori.

Gli episodi di violenza sarebbero accaduti tra il 1998 e il 2001, quando la bambina aveva dai 3 ai 6 anni di età. Il nonno approfittava delle occasioni nelle quali rimaneva solo in casa con la bambina per sottoporla a particolari attenzioni. Queste tuttavia non sarebbero mai andate oltre le carezze. La madre della bambina aveva fatto iniziare le indagini in accordo con il marito, figlio del condannato.

Secondo i suoi difensori, gli avvocati Graziano Aschero e Marco Ballabio di Albenga, il nonno non avrebbe mai commesso quei fatti e avrebbe affrobtato il processo proprio per dimostrare la sua innocenza. I giudici hanno però creduto al racconto della bambina e dei suoi familiari che, con il loro legale, l’avvocato Nazzareno Siccardi, hanno sottolineato come la vicenda abbia traumatizzato la giovane protagonista.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.