Centro regionale trapianti, Pdl: servizio da migliorare - IVG.it
Politica

Centro regionale trapianti, Pdl: servizio da migliorare

medico dottore

[thumb:2007:l]Regione. Stamattina in Commissione Sanità della Regione, durante le audizioni sul DDL 499 “Organizzazione Regionale dei prelievi e dei trapianti di organi, tessuti e cellule”, i consiglieri regionali del Pdl Luigi Morgillo, Matteo Rosso, ed Nicola Abbundo hanno voluto evidenziare due aspetti legati a tale argomento. I tre esponenti del centro destra infatti hanno rimarcato “per prima cosa che il numero dei trapianti e delle donazioni dal 2005 ad oggi è sensibilmente diminuito nella nostra Regione e che fino ad oggi in Liguria l’attività è stata espletata in maniera soddisfacente e non sono emerse criticità particolari”.

Morgillo, Rosso ed Abbundo alla luce di quanto accaduto durante le audizioni in Commissione spiegano che: “Prendendo atto delle dichiarazioni degli autorevoli esperti presenti in Commissione, talvolta in forte contrasto tra di loro, è emerso che non vi è l’esigenza né la priorità di approvare una legge come quella in esame. Infatti il DDL 449, specialmente in un momento come questo di fine legislatura, appare una pura proliferazione di incarichi e poltrone”.

I consiglieri del Pdl perciò invitano la Giunta a risolvere il problema concentrando gli sforzi “su una maggiore promozione e sensibilizzazione in materia di donazione di organi coinvolgendo e sostenendo in maggior misura le associazioni del volontariato del settore”. “Inoltre per rafforzare le attività di coordinamento all’interno del San Martino e tra questo e le altre strutture sanitarie regionali basterebbe affidare lo svolgimento di queste funzioni a rotazione ad esperti che hanno diritto e titolo per poterlo fare, lasciando all’attuale Centro Trapianti del San Martino tutte le altre funzioni che già svolge. In questo modo si evita la creazione di un nuovo doppione e di svalutare l’importante ruolo del centro già esistente” hanno concluso Morgillo, Rosso ed Abbundo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.