Albenga, due membri del gruppo Yepp al laboratorio di Brandenburg

Yepp

[thumb:15131:l]Albenga. I giovani si trovano quotidianamente di fronte a sfide di vario genere e problemi da risolvere. Molto spesso i loro bisogni sono male interpretati o distorti dal sistema politico. Per essere sicuri che le voci dei giovani siano chiaramente sentite e comprese, è necessario che questi ricevano supporto e formazione per aiutarli a sviluppare, concretizzare ed esprimere i loro messaggi politici. Per garantire che la voce dei giovani di Albenga venga ascoltata, due membri del locale gruppo Yepp, Francesca Galizia e Maurizio Capitelli, parteciperanno ad un laboratorio sulle strategie dei “gruppi di pressione” a Brandenburg, che si terrà dal 16 al 20 novembre.

32 partecipanti che da 6 Paesi europei rappresenteranno 14 città, si riuniranno per imparare le tecniche pratiche nel lobbismo e nei gruppi di pressione. I partecipanti, come Francesca e Maurizio, sono operatori del settore giovanile o persone che lavorano con i ragazzi e si riuniranno per imparare a far crescere e sostenere le voci dei giovani all’interno della comunità.

La formazione è stata organizzata dallo Yepp, acronimo che si traduce in Youth Empowerment Partnership Program, ovvero programma di collaborazione per dare forza ai giovani, un progetto internazionale il cui scopo è quello di permettere ai giovani con poche opportunità di prendere il controllo delle loro vite e dare un contributo positivo alla loro realtà locale.

L’obiettivo dello Yepp è quello di coinvolgere i giovani nel processo decisionale specialmente quando i risultati delle decisioni hanno un impatto sulle loro vite. Per raggiungere questo obiettivo, i partecipanti alla formazione ritorneranno a casa e trasmetteranno quanto appreso ai giovani delle loro rispettive comunità, trasferendo queste preziose competenze nella speranza che questi un giorno siano in grado di realizzare strategie per esporre in maniera creativa i loro bisogni e le loro idee, non solo a livello politico ma in generale a tutta la comunità, in questo modo si rafforzerà la voce di tutti i giovani. La formazione è stata resa possibile grazie al contributo del programma Youth in Action della Commissione Europea.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.